Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Cavallo si accascia a terra a Piazza di Spagna, nuove polemiche sulle botticelle

Dopo la denuncia di un'attivista PAE, Alemanno blocca la circolazione dei calessi

di Luca Siliquini

"In queste ore e nei prossimi giorni il termometro sfiorerà i 40 gradi. Chiedo al Sindaco di intervenire immediatamente ed emanare una ordinanza di sospensione di questo anacronistico servizio a traino animale". Queste le parole di Monica Cirinnà, consigliera del Pd capitolino e responsabile politiche animali del Pd Lazio, in seguito al tragico incidente dello scorso venerdì in cui un cavallo è stramazzato al suolo a Piazza di Spagna. L'animale non ha infatti retto il forte caldo né l'eccessivo peso della carrozza, che trasportava ben sei turisti. I quali, irritati dalla disavventura in corso, hanno chiesto indietro i 600 euro della corsa, suscitando le ire del vetturino. A questo punto, via alla rissa. Lo stesso vetturino ha cercato di far rialzare il cavallo con metodi molto poco ortodossi. I turisti si sono decisamente alterati, ne è nata una bagarre tra gli stessi e i colleghi del "botticellaro", accorsi intanto in aiuto. A placare gli animi, il tempestivo intervento della Polizia Municipale. Elemento curioso, il triste episodio è stato segnalato proprio da un'attivista del PAE - Partito Animalista Europeo -. "Stamani", spiega appunto il comunicato del PAE, "solo dopo una perseverante insistenza da parte dell'attivista, ravvisando un'omissione d'atti d'ufficio qualora non fossero intervenuti, gli agenti hanno fermato la carrozza interrompendo la corsa.

I turisti, furibondi, hanno preteso la restituzione del denaro, 600 euro, mentre il vetturino  imbestialito per l'accaduto si è scagliato contro l'attivista ed ha chiamato rinforzi. La situazione è degenerata all'arrivo di altri vetturini». L'attivista del Pae", continua il comunicato, "è stata costretta a fuggire. Inseguita, nella fuga passando sui marciapiedi per evitare il tallonamento, è caduta riportando delle lesioni personali e danni alla bicicletta - di proprietà della stessa attivista". "Visto che il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e l'amministrazione comunale hanno dimostrato di essere incapaci di applicare i loro stessi regolamenti, chiedo al Prefetto di Roma di nominare un Commissario ad Acta per i diritti degli animali", dichiara a gran voce Carla Rocchi, presidente nazionale dell'Enpa. "Che fine ha fatto il provvedimento con cui il Comune di Roma vietava il transito delle botticelle nelle ore più calde della giornata? Che fine hanno fatto le promesse di Alemanno?", conclude sempre la Rocchi piuttosto amareggiata.

"Il regolamento comunale per le botticelle è assolutamente inadatto e insufficiente per evitare i maltrattamenti sugli animali e le truffe ai danni dei turisti", incalza Alessandro Onorato, capogruppo Udc in Campidoglio, "lo dimostrano gli episodi di questi giorni, e le temperature infernali aumentano la gravità della situazione. Il sindaco farebbe meglio a ordinare immediatamente un stop alla circolazione", sottolinea Onorato. "È arrivato il momento per questa amministrazione di prendere in considerazione l’ipotesi di introdurre le botticelle elettriche e di abolire un servizio anacronistico che – scandalo dopo scandalo - danneggia l’immagine di Roma in Italia e nel mondo".Ieri è intanto scattata  l'ordinanza del sindaco Alemanno, su proposta dell'assessore all'Ambiente Marco Visconti. Stop alla circolazione delle botticelle se il termometro raggiunge il livello di allerta tre. "Si tratta di un ulteriore strumento", dice appunto Alemanno, "volto a tutelare la salute dei cavalli, che per noi rappresenta una priorità. Il provvedimento rientra nel percorso iniziato con l'approvazione del nuovo regolamento sulle botticelle, che impone misure e controlli più restrittivi a salvaguardia del benessere degli animali".
 
 

[31-07-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE