Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bush passerà anche a Trastevere

Sicurezza: Trastevere ''sotto assedio''

Contenti non sono. Tollerano e si sforzano di capire gli abitanti di Trastevere che da oggi fino a sabato pomeriggio saranno praticamente sotto assedio da parte delle forze dell’ordine. Misure di sicurezza ai massimi livelli per consentire la visita del presidente degli Stati Uniti che proprio non ha voluto rinunciare alla sosta a santa Maria in Trastevere e alla comunità di Sant’Egidio.

Un appuntamento, questo, considerato il più difficile dell’intera tappa romana di Bush. Complicato infatti presidiare lo storico rione fatto di mille vicoli e piazzette.

Le forze dell’ordine, già da ieri, stanno controllando casa per casa i residenti e nelle prossime ore inizieranno a blindare i tombini. Non solo, presto verranno anche eliminati tutti i cassonetti nel quadrante che ospiterà il presidente americano. Da giovedì, e questa è considerato dagli abitanti uno dei fastidi maggiori, scatterà l’obbligo di spostare moto e motorini dall’area sotto osservazione, cioè quella compresa tra piazza Trilussa, piazza Sonnino e via s. Francesco a Aipa. Preoccupati anche i ristoratori. Molti di loro sabato mattina potrebbero essere costretti ad abbassare le saracinesche pur avendo fin da ora tutti tavoli prenoatati.

Secondo alcune indiscrezioni, per consetnire il passaggio del corteo presidenziale si sta addirittura pensando a un tunnel prefabbiricato di tela, largo sei metri e lungo 10. Un passaggio protetto per nascondere le auto dello staff presidenziale durante il tragitto tra la basilica e piazza S.egidio.

La visita di Bush e signora a trastevere è prevista attorno alle 12.30, subito dopo la tappa in vaticano e non si esclude che già 24 ore prima il rione venga chiuso, con l’accesso consentito soltanto ai residenti.

Il lavoro intenso delle forze dell’ordine italiane si sta svolgendo in stretta collaborazione con gli 007 statunitensi. Stando alle ultime informazioni, tra polizia e carabinieri, gli uomini incaricati di vigilare sulla visita romana di Bush dovrebbero passare dai 5mila pensati in un primo momento agli otto mila. Tutti i dettagli verrano comunque definiti in prefettura domani in occasione del comitato provinciale per l’ordine e la sicureazza.

 
TAG: Bush
 

[05-06-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE