Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Acea, bloccata la discussione fino al 24 luglio

la decisione dei giudici del Consiglio di Stato. Tensione in Campidoglio per l'occupazione delle scale d'accesso

Doveva essere il giorno decisivo con la votazione di più di 1000 emendamenti fino a notte fonda per l’approvazione della delibera 32 che prevede la vendita del 21% di Acea, ed invece il colpo di scena: il Consiglio di Stato ha bloccato fino al 24 luglio la vendita della municipalizzata. Una decisione accolta come una festa in piazza del Campidoglio da parte dei comitati “contro la vendita di Acea” e da parte dell’opposizione in assemblea capitolina.

"Il punto vero è che è stata ripristinata la legalità sul regolamento dell'aula Giulio Cesare che non è né di proprietà di Alemanno, né del presidente Pomarici -ha detto Monica Cirinnà, consigliere capitolino Pd-. Le regole valgono per tutti poiché sono garanzie di democrazia". ""Fino a quando il Consiglio di Stato non deciderà nel merito -ha detto Umberto Marroni, capogruppo Pd in Assemblea capitolina- chiaramente la delibera sarà accantonata".

Insomma i giudici di palazzo Spada hanno accolto il ricorso dei consiglieri di opposizione Quadrana, Smedile e Azuni che contestavano la procedura che ha portato allo slittamento di 50mila ordini del giorno. La maggioranza accusa il colpo: “Prendo atto della decisione del consiglio di Stato –ha detto Alemanno-”.

"Siamo di fronte ad un rinvio tecnico e a nulla altro -ha detto Federico Guidi, il Presidente della commissione Bilancio dell'Assemblea capitolina- Aspettiamo rispettosi il pronunciamento della giustizia amministrativa che, va ricordato, non si è espressa ovviamente sulla legittimità della delibera, e quindi se sia giusto o sbagliato cedere le quote di Acea", ha concluso Guidi.

La giornata era cominciata con le proteste in piazza del campidoglio dei comitati per l’acqua pubblica, intorno alle 14:30 una ventina di persone hanno occupato le scale e l’ingresso che porta in assemblea capitolina. Poi intorno alle 16:00 c'è stato lo sgombero da parte della polizia con qualche momento di tensione. Pochi minuti dopo è arrivata la notizia della decisione del cosniglio di stato che, almeno fino al 24 luglio, frena la discussione sulla vendita di Acea in Assemblea capitolina.




 
 

[12-07-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE