Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Accesso al mare sempre gratuito

distribuito nelle spiagge il manuale di autodifesa

L’accesso al mare è un diritto e nessuno lo può negare. E’ quanto stabilisce la legge in materia di accesso agli arenili. In tutta Italia, in qualsiasi stabilimento, deve essere possibile entrare gratuitamente e raggiungere la riva. Qui, con borsone e asciugamano si può passare l’intera giornata facendo anche il bagno.

Ma questa, spesso, è solo la teoria. Nella realtà diversi stabilimenti pretendono il pagamento di un biglietto di entrata anche solo per varcare l’area in concessione. Per questo, nell’ultima finanziaria, il principio del libero accesso è stato potenziato e ribadito con forza in un articolo di legge ad hoc.

Provvedimento ottenuto su proposta dei Verdi e che viene pubblicizzato in un opuscolo. Questo sarà in distribuzione in centinaia di spiagge italiane e si propone come un vero e proprio manuale di autodifesa del bagnante. È stato presentato oggi a Ostia, sul litorale romano, dal portavoce dei verdi in parlamento Angelo Monelli

Nel manuale, tra le varie indicazioni, anche a chi denunciare eventuali prepotenze o carenze.

Interessante poi l’approfondimento su quanto costano le concessioni e quali sono i ricavi economici. Uno noto stabilimento di Sabaudia, al Circeo, ad esempio per la stagione 2004/2005 ha pagato allo Stato 5 mila e 400 euro. I ricavi denunciati sono stati di 880 mila euro.

 
TAG: mare
 

[01-06-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE