Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Lazio Service, ancora tagli

''l'esecutivo regionale sta perpetrando una ignobile farsa''

Promesse non mantenute quelle di Marrazzo nei confronti dei lavoratori di lazio Service secondo il capogruppo Dc per le autonomie alla pisana Fabio Desideri: "Tutti a casa. Mentre il presidente Marrazzo e i suoi assessori continuano ad annunciare l'imminente assunzione dei 900 precari di lazio Service (la società regionale dei servizi), i lavoratori, a scaglioni, vengono mandati a casa. Altri 40 di loro, in organico all'Ufficio relazioni con il pubblico (Urp), lasceranno il palazzo di via Cristoforo Colombo per scadenza del contratto al termine".

"Il 4 gennaio scorso - ha spiegato Desideri - l'esecutivo regionale annunciò in pompa magna l'accordo con i sindacati per l'assunzione a tempo indeterminato di 900 lavoratori. Da allora è accaduto l'esatto contrario: a scaglioni sono stati mandati a casa. Non paghi della malaparata, gli amministratori regionali hanno continuato, giorno dopo giorno, a promettere la stabilizzazione. E i precari, con il legittimo sospetto di essere presi in giro, hanno iniziato a protestare con sit-in sotto le finestre di Marrazzo e l'occupazione simbolica dell'assessorato al Lavoro. Qualcuno dovrebbe far notare a Marrazzo che, con questo trend, per il 31 dicembre non sarà rimasto neanche un precario da stabilizzare. Quella che l'esecutivo regionale sta perpetrando è una vergognosa farsa. Ci sarebbe bisogno di un'autorità garante anche per la politica, sul modello di quella esistente per la concorrenza e per il mercato che sanziona le pubblicità e gli annunci ingannevoli. In questo senso, la Giunta Marrazzo riceverebbe multe record"

 
 

[31-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE