Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Condannati i vandali della Barcaccia

un anno di reclusione per i quattro stranieri

Dovranno scontare un anno di reclusione i quattro stranieri che la notte del 13 maggio hanno danneggiato la Barcaccia di piazza di Spagna.

I fumi dell’alcol, insieme a una vena di innegabile idiozia, avevano  suggerito a una russa, un ucraino, un moldavo e un lituano di età compresa tra i 29 e i 44 anni, di fare il bagno nella fontana seicentesca e di portarsi via un souvenir. Per questo, con un cacciavite, avevano staccato lo stemma papale posto sotto la prua della scultura del Bernini, producendo un danno che gli esperti poi hanno stimato di 15 mila euro.

Ora l’allegra brigata, secondo la sentenza del giudice monocratico espressa dopo il rito abbreviato, dovrà scontare la pena di un anno di reclusione per danneggiamento, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Pena sospesa solo per uno di loro, Denis Dimitru, in quanto incensurato e con il foglio di via. Gli altri tre, invece, rimarranno in carcere, perché già con precedenti penali e ritenuti dal magistrato <<individui socialmente pericolosi>>. Pena che sarà impugnata dalla difesa degli stranieri perché considerata <<ingiusta>>.
Si vedrà. Intanto speriamo che l’esito giudiziario servi da lezione per eventuali altri tuffi impropri nelle fontane centenarie che tutto il mondo ci invidia.

 
 

[23-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE