Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bush a Roma il 9 giugno

Serra ''nessuna zona off limits''

George Bush

Per la visita del 4 e 5 giugno 2004 venne chiuso lo spazio aereo, vennero rimossi i cassonetti e bloccati persino i tombini. A tre anni di distanza per la nuova visita del Presidente degli Stati Uniti George W. Bush a Roma, programmata il prossimo 9 giugno, non verrà creata nessuna zona off limit. La sicurezza verrà garantita, ma precisa il Prefetto Serra “nessuno ha mai parlato di zona rossa, né ha mai avuto intenzione di farlo”.

La visita di un capo di stato, anche se si tratta del Presidente degli Stati Uniti, non è un evento straordinario per la nostra città. Dopo i funerali di Giovanni Paolo II e la firma della Costituzione Europea niente spaventa la macchina di sicurezza romana.

Per questo viaggio ufficiale saranno previsti percorsi protetti e chiusure al traffico al passaggio della delegazione Usa. Nessun corteo o manifestazione potrà raggiungere Palazzo Chigi o incrociare l’itinerario del Presidente Americano, ma per la maggior parte dei romani sarà una giornata come tante. I dettagli del piano saranno definiti la prossima settimana nella riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, nel quale si parlerà anche di ordinaria amministrazione, come ad esempio i controlli da attuare nelle notti estive trasteverine e sui venditori ambulanti.

 
 

[23-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE