Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

I problemi di salute dell'autoritratto di Leonardo

"Il disegno si puņ salvare". Va preservato evitando l'esposizione alla luce, si va verso il restauro

E’ un’opera unica di Leonardo da Vinci dal valore inestimabile; è il solo autoritratto dell’artista e scienziato ritenuto dagli storici un autentico. Datato 1515, l’autoritratto di Leonardo è un disegno a sanguigna su carta conservato nella Biblioteca Reale di Torino. L’opera è stata a Roma per un mese per le analisi legate ai problemi di conservazione e presto ripartirà per Torino. Secondo gli storici dell’arte uno dei più grandi capolavori di tutti i tempi è “gravemente malato”; necessita infatti di cure urgenti affinché non vada danneggiato irreparabilmente. E’ il risultato di un indagine diagnostica analitica presentata oggi a Roma dagli esperti dell'Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario.

"Emerge un punto che è comune a tutti i disegni di Leonardo -spiega Maria Cristina Misiti, direttrice dell'Istituto per il restauro-. L'opera è infatti molto degradata poiché nel passato non è stato conservato come doveva. E' anche vero che il disegno, essendo così famoso, è stato molto esposto per far sì che possa essere ammirato. E' stata soprattutto la luce naturale ad aver prodotto dei danni sull'opera che possiamo riassumere nel termine tecniche di "foxing", ovvero delle macchie brune che all'occhio del microscopio appaiono come delle alterazioni chimiche. Il disegno si può salvare in due modi -continua Maria Cristina Misiti-: ovvero innanzitutto cercando di preservarlo per il futuro evitando le esposizioni alla luce e poi, come seconda cosa, stiamo valuatando anche la possibilità di un restauro".

[20-03-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Il trasporto dell'opera"