Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fusti nei pressi di villa Torlonia, nessun rischio

ora potranno riprendere i lavori del Museo della Shoah

Non contengono alcun materiale tossico i fusti interrati trovati durante degli scavi vicino a villa Torlonia in zona Nomentana. "Si tratta di materiale tipo resina, non pericoloso e non contaminante". E' il responso delle analisi del contenuto dei bidoni rinvenuti da alcuni operai nei pressi del cantiere del Museo della Shoah.

I lavori, dopo il ritrovamento, erano stati subito sospesi in attesa dei risultati delle analisi chimiche. Adesso che è stato appurato che non ci sono rischi si deciderà come e quando riaprire il cantiere. Dopo le polemiche nei giorni subito successivi al ritrovamento, era arrivata una nota di precisazione dell’assessorato ai lavori pubblici che spiegava che i fusti erano "in un’area esterna a Villa Torlonia, che da anni era in stato di abbandono".
 
 

[28-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE