Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Per 25 anni si finge cieco, dovrÓ restituire 400.000 euro

65enne smascherato dai finanzieri

“Nella vita si paga tutto” recitava un antico proverbio. Il detto sarà tornato alla memoria del 65enne che per 25 anni ha truffato l’Inps fingendosi cieco. L’uomo, con il solo aiuto di un bastone, si muoveva nel traffico di Roma senza difficoltà, andava all’ufficio postale a ritirare l’indennità di invalidità e di accompagnamento.

La truffa è stata scoperta dai finanzieri che, dopo numerosi pedinamenti e registrazioni video, hanno smascherato la truffa del “finto cieco”. L’uomo si muoveva infatti con estrema naturalezza, con sospetta velocità per un non vedente. Tutto ha avuto inizio a fine anni ottanta, quando l'uomo con la presunta compiacenza di alcuni medici, era riuscito a farsi riconoscere una cecità parziale, che, progressivamente, sarebbe degenerata diventando "assoluta”.

Il 65enne è stato denunciato a piede libero per truffa aggravata ai danni dello Stato. La posizione dei medici che all'epoca avrebbero certificato la cecità "assoluta"  è invece ancora al vaglio degli investigatori. L'uomo, che per 25 anni ha percepito indennità di invalidità e di accompagnamento, dovrà ora restituire tutto all'Inps con gli interessi: circa 400.000 euro.
 
 

[27-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE