Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Serie A, Milan e Juventus al veleno. Inter crisi infinita

Pari e polemiche nel big match di giornata. Bene Lazio, Udinese e Napoli. Roma ko

Milan-Juventus(1-1) torna ad essere una sfida decisiva per lo scudetto ma infuriano le polemiche. Recrimina il Milan che fa la partita per oltre un'ora e in vantaggio per il gol di Nocerino vede negarsi il raddoppio da una svista clamorosa dell'assistente dell'arbitro Tagliavento Romagnoli. Un colpo di testa da distanza ravvicinata di Muntari viene respinto da Buffon ben oltre la linea di porta ma per l'assistente si può proseguire. Saltano i nervi a molti, ma soprattutto all'ad del Milan Galliani che nell'intervallo si dirige negli spogliatoi per imprecare contro arbitro e assistenti. A rispondere però è l'allenatore dei bianconeri Conte. Gli animi però non si spengono nella ripresa. Mexes colpisce con un pugno Borriello ma non viene visto da nessuno(prova tv in arrivo); Tagliavento annulla un gol alla Juve per un fuorigioco di Matri inesistente segnalato ancora una volta da Romagnoli. Il pareggio comunque arriva sempre con Matri, abile a girare in rete un cross di Pepe. Finale infuocato con l'espulsione di Vidal per un fallaccio su Van Bommel e una quasi rissa scoppiata al termine della partita con protagonisti Chiellini e Ambrosini su tutti. 

La Lazio, con Reja in panchina, supera la Fiorentina grazie alla rete di Klose. L'Udinese ritrova il bomber Di Natale e vince a Bologna(1-3). Proprio Di Natale su rigore apre le marcature, Basta raddoppia ma poi arriva la rete di Konè che riapre la partita. Floro Flores chiude la pratica. Ancora una battuta d'arresto per l'Inter di Ranieri. Questa volta è una rete di Lavezzi che permette al Napoli di continuare la rincorsa Champions. Brutta imbarcata della Roma di Luis Enrique che cade malamente a Bergamo contro l'Atalanta(4-1). Roma con De Rossi in tribuna(provvedimento disciplinare) che sprofonda per i gol di Marilungo e la tripletta del ritrovato Denis; Borini unico sorriso per i giallorossi che perdono anche la faccia con le espulsioni di Osvaldo e Cassetti.

Il Catania prosegue l'ottimo momento vincendo in casa contro il Novara(3-1). Apre Bergessio, poi un eurogol di Marchese prima del gol che chiude la partita ad opera di Gomez; Rubino nel finale per i piemontesi. Il Siena approfitta dell'inferiorità numerica dopo pochi secondi del Palermo(espulso Balzaretti) e si impone per 4 a 1. Vanno in rete per i toscani Terzi su rigore, Bogdani, Rossettini e Brienza; Budan aveva inizialmente illuso i rosanero. Il Lecce tiene aperta la lotta salvezza. Gli uomini di Cosmi vincono a Cagliari(1-2) grazie al talento Muriel e Bertolacci; Larrivey su rigore aveva momentaneamente pareggiato per i sardi. Il Chievo torna alla vittoria in casa contro il Cesena(1-0) con il gol di Moscardelli. Termina 2-2 tra le polemiche Genoa-Parma. Ducali si portano sul 2 a 0 grazie a Gobbi e Floccari, si fanno raggiungere a tempo scaduto da una doppietta di Palacio.

Risultati 25^ giornata: 
Genoa-Parma 2-2
Milan-Juventus 1-1
Atalanta-Roma 4-1
Cagliari-Lecce 1-2
Catania-Novara 3-1
Chievo-Cesena 1-0
Siena-Palermo 4-1
Bologna-Udinese 1-3
Lazio-Fiorentina 1-0
Napoli-inter 1-0

Classifica:
Milan 51, Juventus 50*, Udinese 45, Lazio 45, Napoli 40, Roma 38, Inter 36, Palermo 34, Catania 33*, Chievo 33, Atalanta(-6) 31, Cagliari 31, Genoa 31, Parma 29*, Fiorentina 28*, Bologna 28*, Siena 26, Lecce 24, Novara 17, Cesena 16*

*una partita in meno


Vincenzo Samà
 
 

[26-02-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE