Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pronto il piano neve ma mancano le catene

introvabili in città, molti romani ne sono sprovvisti venerdì e sabato non potranno circolare

Scuole ed uffici pubblici chiusi, 87 spalaneve, mille tonnellate di sale già sulle strade, 4000 pale distribuiti ai municipi e migliaia di volontari che si affiancheranno ai 900 agenti della polizia municipale per assicurare la circolazione sulle principali strade della città; ecco i numeri del piano neve. A distanza di una settimana dall’imbiancata che ha messo in ginocchio Roma, oggi si replica con una previsione di circa 30 centimetri di neve nel corso della giornata. Sul piano dei trasporti saranno 866 su 1877 gli autobus muniti di catene o gomme termiche che domani e sabato circoleranno per Roma.

I varchi della Ztl rimarranno aperti e tutti gli automobilisti, dalle 6 di venerdì mattina fino alla mezzanotte di sabato, dovranno circolare con catene a bordo o pneumatici da neve. Quando e se cominceranno a cadere i primi fiocchi i romani dovranno subito montare le catene. Chi non le ha a bordo non può circolare e se viene fermato rischia una multa di 54 euro. Anche se non sarà neve la multa la si rischia lo stesso poiché è comunque in vigore l’ordinanza. Peccato però che nelle ultime 24ore trovare un paio catene sia come scoprire il sacro Graal. C’è chi le ha comprate lo stesso pagandole molto di più: i prezzi in questi giorni sono aumentati di circa il 20%.

"Anche i fornitori hanno aumentato i prezzi -spiega un commerciante. E' per questo che al dettaglio c'è un aumento di circa il 20%". "Secondo me stanno facendo una vera e propria speculazione -dice un automobilista- Io ne ho viste in vendita a 120 - 150 euro".

In giornata il mercatino di Porta Portese è stato letteralmente preso d’assalto dagli auotomobilisti, la maggior parte, però, è tornata a casa senza quello che cercava. "Io ho girato tutta Roma e non le catene per la mia macchina non ce l'ha nessuno. Credo che domani sarò costretto a non andare a lavoro".

Insomma sembra che l’ordinanza di Alemanno abbia creato, tra i romani, un po’ di confusione e malumore. "Catene non ce ne sono e quindi Alemanno metta su un bel banchetto per conto del Comune -dice un signore arrabbiato-- e ci venda le catene. Fare l'ordinanza quando si sa che non può essere rispettata è solo una presa in giro".

Adoc - "A Roma in questi giorni non si trovano catene da neve per le auto più comuni. Quando si trovano costano il doppio del prezzo ordinario: al posto di 50 euro arrivano a costare 80-10 euro". È l'allarme lanciato dal presidente nazionale dell'Adoc, Carlo Pilieri, secondo cui si configura"il rischio del mercato nero delle catene nella capitale".

[09-02-2012]

 
Lascia il tuo commento