Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Evadono da Regina Coeli come in un film

due detenuti hanno usato un arpione rudimentale ed una corda fatta da lenzuola. Il direttore: "Sono 12 anni che non c' vigilanza fuori dal penitenziario"

Si sono calati dalla cella con un arpione rudimentale ed un lenzuolo, come in un film. Due detenuti sono evasi stamani dal carcere romano di Regina Coeli. I due, Stefan Cusnir 25 anni e un albanese di 28 anni, Altin Hoxha, hanno prima segato le sbarre e poi si sono calati utilizzando una corda formata da lenzuoli legati tra loro. Poi con un arpione rudimentale si sono calati agganciandosi al muro di cinta. I due detenuti sono riusciti a fuggire dalla seconda sezione dell'istituto.

La sala operativa della Questura di Roma stamani ricevuta la notizia dell'evasione ha inoltrato le ricerche a tutte le unità operative, anche delle unità speciali, presenti sul territorio distribuendo a tutti le foto segnaletiche dei due evasi.Nella cella della seconda sezione del carcere romano di Regina Coeli, dove erano reclusi i due stranieri evasi, c'era anche un terzo detenuto che non è potuto fuggire perchè era "troppo grosso e pesante" per riuscire a passare nel buco realizzato dai tre segando le sbarre.

Garante detenuti - "C'è un carenza enorme di agenti di polizia penitenziaria non soltanto a Regina Coeli -spega Angiolo Marroni, garante dei detenuti del Lazio - ma in tutte le carceri del Lazio. L'allarme è per tutta la regione perchè mancando il personale di notte i controlli si attenuano".

Direttore Regina Coeli - "Sono 12 anni che sono direttore del carcere di Regina Coeli e non c'è mai stata vigilanza fuori dal penitenziario. È dagli anni '94-'95 che in tutte le carceri fu tolta la vigilanza esterna -dice Mauro Mariani il direttore del carcere romano- I due stranieri - ha spiegato - erano detenuti nella seconda sezione. Erano a Regina Coeli da circa un anno. Sono riusciti a calarsi con una corda formata da lenzuola ed un arpione rudimentale costruito con un bastone, il manico di una scopa".

Evasi nel 2011 - Nel 2011 si sono verificate 8 evasioni da strutture penitenziarie per un totale di 14 detenuti evasi. Sono i dati forniti dall'ufficio studi e ricerche di Uil Penitenziari, dopo l'evasione da Regina Coeli a Roma. Sempre lo scorso anno, 21 sono state le tentate evasioni da penitenziari e due da strutture giudiziarie sventate dalla polizia penitenziaria. Nove i detenuti evasi dal lavoro all'esterno e 9 dal regime di semilibertà, 40 coloro che sono evasi da detenzione o arresti domiciliari e 47 i detenuti evasi da permesso premio.
 
 

[14-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE