Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Colosseo, antitrust boccia il piano restauro

irregolare l'accordo con Della Valle

Quel restauro non s’ha da fare. O, meglio, forse non lo deve fare il gruppo Della Valle che, in attesa di una sentenza del Tar, oggi ha riscosso anche l’altolà dell’antitrust che, sollecitata dal Codacons, ha evidenziato una serie di distorsioni della concorrenza all’interno dell’accordo che affida i lavori di restauro dell’Anfiteatro Flavio al gruppo guidato da Diego Della Valle.

Rischia, quindi, di saltare tutto l’accordo per 25 milioni con cui la Tod’s si impegnava a finanziare il restayilng del Colosseo e il conseguente sfruttamento dei diritti di immagine per più di 15 anni, troppi sempre secondo l’Antitrust. Tra 60 giorni il commissario delegato dovrà ilulstrare le iniziative adottate in relazione alle problematiche evidenziate dall’autorità. Sempre che il tar – a breve - non ammetta il ricorso, presentato sempre dal Codacons, e invalidi tutta la procedura di affidamento di lavori e sonsorizzazione.

Alemanno - "Sono sconcertato dall'ostinazione con cui alcune realtà associative cercano di impedire o rinviare gli appalti per il restauro del Colosseo- ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno- È una sorta di battaglia ideologica contro un gruppo che, dopo una gara pubblica a bando europeo, mette a disposizione del Ministro dei Beni Culturali 25 milioni di euro in sponsorizzazioni per restauri che saranno affidati in base a bandi lanciati dalla stessa pubblica amministrazione statale".
 
 

[09-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE