Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Natale 2011, calo di consumi

polemica sulla data dei saldi, la Uil propone: "liberalizziamo i saldi"

Il Natale 2011 sarà ricordato come il peggiore degli ultimi 10 anni sul fronte dei consumi. Lo afferma il Codacons, che ha monitorato le ultime giornate di acquisti natalizi. "Le vendite sono crollate e mai come quest'anno il settore regali ha subito una contrazione così forte - spiega il presidente Codacons Carlo Rienzi - oramai la corsa ai doni natalizi volge al termine, e i risultati sul fronte delle vendite sono i seguenti: il settore abbigliamento e calzature ha fatto registrare un calo degli acquisti pari al -30%, i prodotti per la casa -25%, i comparti elettrodomestici, profumeria, estetica, -20%, così come i viaggi, e addirittura una diminuzione del 5% si è registrata per i giocattoli".

NEL LAZIO - "Dopo tanto tuonare… comincia a piovere". Così il segretario Generale della UIL di Roma e del Lazio Luigi Scardaone commentando l’andamento delle vendite a Roma e nel Lazio. "Sarebbe interessante chiedere ai commercianti quanto 'liquido' è circolato, prosegue Scardaone, infatti ci sono negozi di grandi firme che, nel momento in cui è stata introdotta la pur mitigata, anzi troppo mitigata, 'tracciabilità', hanno ricevuto disdette per acquisti di merce a suo tempo prenotata".

POLEMICA SUI SALDI - Per quanto riguarda, poi, la polemica che sta dividendo il fronte del commercio romano circa la fissazione della data dei saldi il segretario di Roma e Lazio della Uil la ritiene un falso problema. "Si parla tanto di liberalizzazioni -dice Sardone- perché allora non liberalizzare il mercato? Si eviterebbero così le promozioni fasulle, i saldi anticipati e, non da ultimo i 'broglietti' in danno di sprovveduti consumatori. Ci hanno bombardato da qualche anno a questa parte con lo slogan: 'Le regole le fa il mercato'. Perché non può essere così anche per i saldi?".
 
 

[27-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE