Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Totti: "Se sono io il problema me ne vado"

Il capitano giallorosso deluso dall'atteggiamento di alcuni tifosi

"Ho pensato di andare via, soprattutto ultimamente. Se il problema per alcuni tifosi della Roma sono io, continuerò a pensarci". Tuona così Francesco Totti a margine della festa natalizia della Roma al Maxxi.  Dopo il rigore sbagliato lunedì nel match pareggiato 1-1 contro la Juventus "ho sentito cose che non mi sono piaciute. Ho pensato di andare via, soprattutto ultimamente. Se le cose continuano ad andare così, continuerò a pensarci. Se il problema della Roma sono io, ci penserò. Il discorso non riguarda allenatore e società, mi dispiace sentire i commenti di alcuni tifosi", chiarisce Totti. Il penalty fallito è stato "un piccolo passo falso, se avessi segnato avremmo vinto. Abbiamo affrontato a viso aperto la squadra che in questo momento è più forte". Totti è stato ipnotizzato dal portiere bianconero Buffon. "Ho pensato di fare il cucchiaio a Gigi. Per rispetto non l'ho fatto, ma forse era meglio provarci".

"La squadra è compatta, è unita. È chiaro che quando i risultati non vengono, le cose purtroppo cambiano", dice Totti, presente con compagni e dirigenti al Maxxi per la festa natalizia del club. "Noi -ribadisce il capitano giallorosso- vogliamo rimanere uniti con allenatore e società. Remiamo tutti dalla stessa parte e vediamo cosa ci riserverà il futuro". La lettera a Babbo Natale con le richieste per il 2012 è pronta. "Ho chiesto diverse cose -sorride Totti-. Tanti gol? Certo, ho chiesto anche questo. Ma non solo. Se gioco vicino alla porta avversaria -dice soffermandosi sulla propria posizione in campo- ci sono più opportunità di segnare".
 
TAG: Roma - Totti
 

[14-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE