Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ostia, agguato in strada. Duplice omicidio

Alemanno e la sicurezza a Roma: "La risposta dello Stato č stata inadeguata"

Ancora una sparatoria in strada. E' successo ad Ostia, in via Antonio Forni, all'altezza del civico 21 in una zona non lontana dall'Idroscalo dove venne ucciso Pier Paolo Pasolini. Intorno alle 17 del pomeriggio di martedì due pregiudicati, Francesco Antonini e Giovanni Galeoni, sono morti dopo esser stati raggiunti da almeno 6-7 colpi di arma da fuoco. I due stavano camminando a piedi lungo via Forni, quando sono stati avvicinati da un'auto da cui sono partiti i primi colpi di pistola. Galleoni è finito a terra in strada, l'altro ha trovato riparo in un locale, un bar in ristrutturazione. Il killer lo ha raggiunto e finito con diversi colpi di pistola. Nel locale sono stati ritrovati 5 bossili di una 7,65 semiautomatica. Galleoni, invece, è spirato durante il trasporto in ospedale. Questo duplice omicidio ha portato a 33 il conto delle vittime nella capitale nel 2011.

LE DUE VITTIME ERANO PREGIUDICATI- Sono due pregiudicati le vittime della sparatoria, ritenuti nella zona i boss della cosidetta "banda di Ostia". Si tratta di Francesco Antonini e Giovanni Galleoni, considerati elementi di spicco della criminalità organizzata della zona. I due 40enni erano stati arrestati in passato con le accuse di associazione di stampo mafioso finalizzata al gioco d'azzardo, usura, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti. Dalle primissime informazioni sembrerebbe che Antonini sia stato colpito all'interno di un locale in ristrutturazione che si trova sulla strada mentre Galleoni sia stato soccorso in strada. Entrambi erano legati a soggetti appartenenti alla vecchia banda della Magliana.

La polizia, che sta ascoltando i testimoni, ha fermato alcune persone a bordo di un'auto con il lunotto infranto: secondo quanto si è appreso, potrebbe trattarsi di due operai che stavano eseguendo dei lavori di ristrutturazione all'interno del locale dove è stata trovata una delle vittime e sono scappati subito dopo la sparatoria.

SICUREZZA A ROMA, CHE NE PENSI? vota il sondaggio

Task force per il litorale - Dopo il duplice omicidio di Ostia il Questore di Roma Franecsco Tagliente ha deciso di istituire una task force investigativa coordinata dalla Squadra Mobile, i cui investigatori, affiancati da operatori addetti alla polizia giudiziaria presso i Commissariati territoriali, saranno dedicati in via esclusiva all'attività di indagine per i fenomeni di criminalità sul litorale di Ostia. L'obiettivo è dare ancora maggiore impulso all'integrazione delle notizie nella disponibilità dell'Ufficio centrale con quelle delle strutture decentrate e maggiore sinergia operativa anche con le altre Forze di polizia.

Alemanno - "Le bande criminali continuano a spararsi nei quartieri di Roma -ha detto il sindaco Alemanno- Mi dispiace dirlo, ma la risposta dello Stato fino ad ora è apparsa inadeguata. Nonostante i miei ormai numerosi richiami ed allarmi, sia in pubblico che in privato, non emerge nè una strategia complessiva, nè una adeguata copertura dei territori più a rischio. Ora basta, è necessario che il nuovo Ministro degli Interni e il Capo della Polizia prendano misure drastiche senza più nessun rinvio. La Capitale deve essere difesa da un assalto di criminalità organizzata senza precedenti dagli anni '70".
 
 

[22-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE