Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La bisbetica domata

Al Teatro San Paolo una delle più amate opere di Shakespeare nell’adattamento di Ester Cantoni

Si accendono i riflettori sul Teatro San Paolo dove sta per iniziare la seconda stagione. Il “piccolo gioiello” situato nel quartiere Ostiense è pronto per ospitare un pubblico che ha il desiderio di sognare, divertirsi e pensare. Il primo appuntamento è fissato per il prossimo 18 ottobre con una delle più amate e rappresentate opere di William Shakespeare “La bisbetica domata”, nell’adattamento e regia di Ester Cantoni, con Patrizia Grossi, Giuseppe Renzo, Giorgio Barlotti, Carmine Balducci, Andrea Zanacchi, Gino Romano, Claudio Zarlocchi, Tiziano Caputo, Michelle Carpente e la partecipazione della stessa Cantoni.

“Chi conosce un metodo più efficace per domare una bisbetica, che me lo dica adesso  …Altrimenti, io vado avanti cosi!”. L’eterna battaglia tra l’uomo e la donna per la conquista del primato familiare, vista attraverso gli occhi sagaci e ironici del più grande drammaturgo di tutti i tempi. I rozzi  modi di Petruccio, il suo parlare schietto, preciso, perentorio, la lingua fin troppo lunga e il carattere bisbetico di Caterina, che semina il panico in chi gli sta attorno, sempre pronta a distruggere tutto quello che le capita sottomano;  Bianca, la sorellina tutta buone maniere e civetteria, a caccia di un sedicente marito, il signor Battista, padre tormentato da una figlia che non vuole sentire ragioni anzi le detta. Ortensio e Gremio, pretendenti alla mano di Bianca, comiche figure di simpatici innamorati; poi Licenzio, il ricco innamorato, che è disposto a qualsiasi cosa per ottenere l’amore della sua bella Bianca, e il suo servo, Tranio, che escogita astute trame per aiutare il suo padrone; e ancora lo spassoso Grumio, fedele servo di Petruccio, del quale riprende spesso i comportamenti rudi. E questo è solo l’inizio. Sicuramente una delle più divertenti commedie di William Shakespeare, rappresentata per la prima volta alla fine del Cinquecento, non ha  perso nel corso dei secoli la sua freschezza e vivacità. Una commedia che da sempre è stata una briosa dimostrazione di forza, un gioco perfetto, un ritmo travolgente, una carica esplosiva pronta ad essere innescata! E chi potrà mai domare una matta, se non un altro matto come lei? Un finale controverso, che fa discutere, che apre infinite possibilità. Ma alla fine, sarà vero amore?

In scena al Teatro San Paolo (via Ostiense 190. Telefono: 06 / 59606102) fino al 13 novembre. 

[20-10-2011]

 
Lascia il tuo commento