Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Una separazione

di Asghar Farhadi. Con Peyman Moadi, Leila Hatami

di Svevo Moltrasio

Una coppia è sul punto di separarsi, a complicare la relazione una figlia e un padre, di lui, malato d'Alzheimer. Altri problemi arriveranno dalla badante appena assunta.

Dopo il premio alla regia ottenuto con lo straordinario ABOUT ELLY, di nuovo a Berlino l’iraniano Asghar Farhadi questa volta ha vinto l’Orso d’oro, e tutto il cast, maschile e femminile, ha ricevuto il riconoscimento per gli interpreti. Scritto dallo stesso regista, il film è stato selezionato per rappresentare il proprio paese agli Oscar.

Dopo la giovane borghesia iraniana raccontata nel precedente film, Farhadi questa volta divide la scena anche con la classe sociale più povera spostando l’azione in città. Partendo da una coppia letteralmente sul punto di divorziare, il racconto si allarga lentamente ma vertiginosamente abbracciando sempre più personaggi che svolta dopo svolta si ritrovano coinvolti in un complicato intrigo. Ogni passaggio di sceneggiatura colpisce i protagonisti costringendoli ad una serie di prove che caricano la narrazione di tensione.

Il regista conferma tutte le qualità di scrittura e messa in scena, sottolineando ancora una volta le contraddizioni culturali, sociali ed individuali del suo paese, sempre con un occhio universale, capace di parlare anche ad un pubblico lontano. Nei continui ribaltamenti è impossibile capire chi sia in torto e il regista, in questa bagarre a più voci che finisce per sopraffare tutti, descrive ma non dà risposte. Cast sontuoso.
 



votanti: 4
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[18-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE