Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scontri a Roma, arrestato 24enne romano

Alemanno: "Per un mese niente cortei in centro"

Per i media era diventato una delle figure simbolo degli scontri, un'immagine che ha fatto il giro del mondo. Era stato immortalato da numerosi fotografi mentre, durante gli scontri del 15 ottobre scorso, impugnando un estintore, prima lo vuotava agitando l'erogatore in aria, poi lo lanciava verso le forze dell'ordine. È stato proprio grazie a quelle immagini che la polizia scientifica è riuscita a identificare lo studente di 24 anni arrestato dalla Digos a Roma, il ragazzo è soprannominato "Er pelliccia".

Lo studente arrestato, con precedenti per stupefacenti, è accusato di resistenza pluriaggravata. Dopo la perquisizione nella sua abitazione, il giovane ha consegnato agli agenti alcuni dei vestiti utilizzati durante gli scontri. Alle prime domande degli agenti della Digos, si è giustificato dicendo di aver "usato l'estintore per spegnere l'incendio". Il 24enne è stato anche riconosciuto da un Funzionario della Questura che si trovava nelle vicinanze del giovane. Determinante è stato il lavoro del Gabinetto Regionale della Polizia Scientifica, diretto da Laura Tintisona. Una volta risaliti all'indirizzo di residenza dello studente, la Digos ha ottenuto dall'Autorità giudiziaria in tempi stretti un decreto di perquisizione, firmato dal sostituto Procuratore Tescaroli del Pool Antiterrorismo della Procura di Roma, diretto dal pm Pietro Saviotti.

ALEMANNO FIRMA ORDINANZA ANTICORTEI IN CENTRO- Dopo gli scontri di sabato il sindaco Alemanno, nel suo potere di Commissario straordinario per l'emergenza traffico, ha firmato un'ordinanza in cui vieta per un mese lo svolgimento di cortei in tutto il I Municipio di Roma. In questo territorio saranno possibili solo manifestazioni stanziali, da tenersi nelle seguenti aree: piazza Bocca della Verità, piazza Santi Apostoli, piazza della Repubblica, Circo Massimo, piazza Farnese, piazza San Giovanni, piazza del Popolo e le sedi istituzionali secondo le prescrizioni della questura.
 
 

[18-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE