Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Week end critico per la sicurezza cittadina

sabato corteo degli indignati, domenica derby Lazio - Roma

Sabato il corteo, domenica il derby, di sera ovviamente perché se le cose non si complicano un poco da queste parti non c’è gusto. Quello che i romani si apprestano a vivere sarà un weekend piuttosto particolare, a metà tra l’attesa per una festa sportiva e la paura per la manifestazione degli indignados di cui il Viminale teme la portata e la possibilità che si trasformi in una sorta di guerriglia cittadina.

Tuttavia le premesse della manifestazione di sabato non fanno pensare ad una calata di vandali sulla città eterna – semmai il contrario - e il percorso stabilito è più che mai collaudato: alle 14 il corteo muoverà da piazza della Repubblica per dirigersi su via dei Fori Imperiali impegnando via Cavour. il timore della Questura è che una volta a largo Corrado Ricci parte del corteo possa staccarsi e dirigersi verso piazza Venezia e poi verso Montecitorio. La Questura fa bene a non escludere alcuna ipotesi e, anche se le premesse sono molto diverse, è lecito attendersi uno spiegamento delle forze di polizia a ridosso del monumento al milite ignoto. L’itinerario della manifestazione prevede, invece, di percorrere via dei Fori Imperiali, via Labicana, viale Manzoni, via Emanuele Filiberto per arrivare infine a piazza San Giovanni.

Un percorso canonico, dunque. Ma il timore dell’intelligence, come si legge su alcuni quotidiani, sarebbe relativo alla presunta partecipazione alla manifestazione di frange estremiste che potrebbero fermarsi a Roma anche domenica per approfittare del derby, infiltrarsi tra le tifoserie opposte e cercare, col favore delle tenebre, lo scontro con le forze di polizia. Viene da chiedersi, al di là dello scenario piuttosto contorto, per quale motivo un derby che notoriamente è già piuttosto carico di tensione, venga giocato ancora una volta di sera con le forze di polizia che, peraltro, accuseranno nell’eventualità di scontri una certa stanchezza dovuta all’impegno del giorno precedente. La situazione pare ancora una volta sopravvalutata per certi aspetti e sottovalutata per altri. Viene da chiedersi, per esempio, quanto soffriranno i romani che lavorano - o hanno comunque da fare - di sabato: è stato approntato un piano della mobilità che tenga conto delle difficoltà create dalla manifestazione? E come sarà gestito il successivo deflusso? Qualcuno si prenderà la briga di comunicarlo ai cittadini? Ieri davanti alla Banca d’Italia un corteo, stretto nella morsa preventiva della polizia, ha mandato in tilt mezza Roma.
 
 

[13-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE