Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza in città, saranno coinvolte le guardie giurate

giovedì la firma del protocollo ma servirebbero più agenti

Roma si aggiunge ad altre città d’Italia che già fanno parte del protocollo “Mille occhi in città” e che prevede l’utilizzo attivo, in termini di sorveglianza, degli istituti di vigilanza. Con questo accordo, che sarà formalizzato dopodomani, gli istituti di vigilanza collaboreranno con le forze di polizia per il monitoraggio di situazioni di interesse per la sicurezza pubblica.

Nella Provincia di Roma le guardie giurate attive nel territorio sono 6.732 e le imprese autorizzate sono 72, i numeri dicono che nella nostra Provincia ci sono più vigilantes che in altre province d’Italia. Le guardie giurate frequenteranno prima un corso di formazione specifico e poi potranno informare in maniera tempestiva e professionale le forze di polizia di eventuali situazioni di rischio notate in strada. 

Secondo il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano ed il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro questa è la ricetta per sconfiggere la criminalità in città. Roma infatti, guida al momento, la poco invidiabile classifica d’Italia per numero di omicidi: 24 dall’inizio dell’anno.

L’idea di coinvolgere le guardie giurate nella sicurezza cittadina non piace a tutti: “E’ solo un programma di collaborazione informativa – ha detto il consigliere Pdl di Roma Capitale Giuseppe La Fortuna, non risolve il problema. Servirebbero nelle forze di polizia 1200 uomini in più”. Riguardo invece al costo dell’operazione ancora non ci sono cifre ufficiali. E’ probabile che giovedì, nel corso della firma del protocollo, ne sapremo di più.

 
 

[13-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE