Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

La salute dei laghi del Lazio

promosso Bracciano, Martignano e Nemi

La salute dei laghi del Lazio migliora rispetto all’anno scorso ma ci sono ancora delle situazioni critiche con forte inquinamento in alcuni bacini. Secondo il monitoraggio presentato oggi da Legambiente la maglia nera dell’inquinamento in acqua dolce va a Bolsena, nella zona del Fosso Cimitero, alla foce del Fosso Cannelle e alla foce del torrente vicino al parco giochi sul lungolago di Montefiascone.

Secondo il monitoraggio Goletta dei Laghi 2011 la situazione è al limite, per la carica batterica riscontrata nell’acqua, anche nel Lago di Fondi, vicino Fosso San Vito e nel lago di Albano. Le analisi chimiche rilevate dai tecnici di Legambiente in questi tre bacini laziali hanno registrato valori d’inquinamento appena al di sotto della soglia di legge previsti per la balneazione. Le cause principali di inquinamento sono gli scarichi fognari non depurati che si riversano nel lago.

Promosse invece le acque di Bracciano, il Lago di Martignano e di Nemi a cui la guida blu di legambiente assegna “tre vele“.
 
 

[26-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE