Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, la "prima" di DiBenedetto

La conferenza stampa a Trigoria dà il via al nuovo progetto americano

La Roma non è ancora ufficialmente nelle sue mani, come confermato dal presidente ad interim Cappelli, ma Thomas DiBenedetto sembra avere le idee chiare: "Sta per cominciare una nuova era che cambierà il modo di fare calcio. Vogliamo realizzare un sogno che richiederà tempo. Ringrazio la famiglia Sensi che mi ha preceduto e la squadra che ho appena conosciuto".

BUDGET - DiBenedetto non parla di cifre da investire sul mercato ma assicura che il lavoro sarà svolto al meglio: "Tutti lavoreremo con l'obiettivo di dare il massimo, il nostro obiettivo primario sarà far bene sul campo. Stiamo inseguendo giovani giocatori e dobbiamo avere un pò di pazienza con i talenti che abbiamo già preso. Puntiamo sui giovani, sappiamo che possono commettere errori che sarebbero comprensibili. La priorità ora è creare il miglior team di management, mettendo il calcio al centro di tutto".   

TOTTI
- Nella giornata di ieri Francesco Totti aveva espresso un po' di perplessità per il progetto della nuova proprietà. DiBenedetto prima elogia il capitano della Roma e poi si allinea con la voglia di vincere dello stesso: "Totti è il più grande giocatore che la Roma abbia mai avuto. Forse, il più grande che ci sia stato in Italia. Lui è un vincente, noi vogliamo vincere". Ma allo stesso tempo predica pazienza citando una celebre canzone 'Rome wasn't built in a day'(Roma non è stata costruita in un giorno).

DE ROSSI - Il rinnovo di De Rossi è uno degli snodi principali del mercato giallorosso. DiBenedetto però non vuole privarsi del centrocampista cresciuto nella società romanista: "Ammiriamo l'abilità di De Rossi e vorremmo fermamente che lui rimanesse alla Roma. Lui arriva da questa squadra e vogliamo che possa rimanere. Lo vogliamo qui e per questo lavoreremo insieme in maniera professionale affinchè questo rinnovo avvenga".

LO STADIO - Non sembra essere una priorità un eventuale progetto sullo stadio di proprietà: "Stiamo analizzando la situazione attuale, e quindi non ho delle risposte per ciò che riguarda un nuovo stadio. Ma ci incontreremo con i funzionari del Coni e poi prenderemo le decisioni giuste".

MARKETING - Se lo stadio non è tra i primi pensieri di DiBendetto, lo è certamente il marketing: "Uno dei settori che negli Usa è fondamentale è il marketing e noi abbiamo diverse persone che hanno esperienza di questo. Su marketing e sponsorship ci rivolgeremo a loro per sviluppare questo settore, anche per quel che riguarda la crescita della Roma". 

A seguire, prima della conferenza del tecnico Luis Enrique, la presentazione delle nuove maglie per la stagione 2011/2012. Le nuove divise sono state indossate dai giocatori della primavera freschi campioni d'Italia. 



Vincenzo Samà
 
 

[14-07-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE