Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio via Appia Nuova, ucciso pastore di 79 anni

l'assassino forse collaboratore della vittima

Secondo i Carabinieri potrebbe esser stato un collaboratore, un dipendente saltuario che, dopo una lite furibonda, avrebbe ucciso Sabatino Onofri, il pastore di 79 anni trovato senza vita in via Appia Nuova, nella zona dell’ippodromo delle Capannelle. Il corpo di Onofri, originario dell’Aquila, è stato rinvenuto dai carabinieri con le mani legate con un pezzo di stoffa, il volto riverso a terra e il corpo e la testa completamente tumefatti da colpi violenti inferti con un bastone.

Il cadavere è stato trovato dai carabinieri nella notte; i militari hanno setacciato la zona dopo una telefonata anonima arrivata in caserma. L’uomo, ormai senza vita, era riverso a terra nel podere in via Appia Nuova 1160. Il pastore è stato selvaggiamente aggredito, trascinato per alcuni metri ed ucciso a colpi di bastone. Viveva da solo in questa roulotte, a pochi metri dal gregge che accudiva e poco distante da dove è stato rinvenuto il corpo. Nel suo rifugio i carabinieri hanno trovato i chiari segni di una colluttazione e il podere privato è stato posto sotto sequestro dai militari.

I carabinieri del Nucleo investigativo di via in Selci al momento non escludono alcuna ipotesi, neanche quella della rapina, anche se probabilmente l’assassino o gli assassini conoscevano bene la loro vittima e avrebbero agito per ritorsione.

ALTRO OMICIDIO A ROMA - "Nonostante le promesse fatte da Alemanno in campagna elettorale -ha detto il segretario Pd Marco Miccoli- Roma è sempre più una città degradata e insicura. Sei morti negli ultimi dieci giorni è un bilancio da sobborgo sudamericano, non da capitale europea".
C:\Documents and Settings\filippo.bellantoni\Desktop\pastoreucciso2.jpg
 
 

[20-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE