Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Affluenza referendum 12 e 13 giugno

Roma traina i dati nazionali. In V Municipio record di votanti

Roma fra i primi posti di affluenza in tutta Italia. Tra domenica e lunedì si è recato alle urne il 60,5% degli aventi diritto al voto, ben 3 punti e mezzo in più rispetto alla media nazionale. Quasi un milione e trecentomila cittadini alle urne, una performance elettorale che ha trainato verso l’alto il quorum nazionale. I romani si sono inoltre espressi compatti per il sì a tutti i quesiti referendari, con un dato medio del 96 percento, in linea peraltro con il resto dell’Italia. Più votato in assoluto il quesito sulle tariffe con il 60,59, mentre il nucleare arriva ultimo con il 60,54. Uno scarto percentuale minimo, che si traduce in appena 520 preferenze in meno.

Meno omogenei, invece, i dati relativi all’affluenza nei venti municipi della Capitale, nonostante il quorum sia stato ampiamente superato ovunque. Vittoria netta per il V Municipio: al Tiburtino e Pietralata, infatti, ha votato quasi il 65 percento degli elettori. Perde dunque il primato della domenica l’undicesimo municipio, che si piazza comunque al secondo posto con un 64,45 percento. Terzo classificato e medaglia di bronzo per il sesto, che si ferma al 64,25 percento. Ultimo posto in termini di affluenza alle urne, invece, per il ventesimo municipio, da sempre roccaforte del centro-destra. Poco più del 53 percento degli elettori di Cassia e Tor di Quinto, infatti, si sono recati ai seggi, seguiti dai cittadini di primo e secondo municipio, con poco meno del 56%.
 
 

[14-06-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE