Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Ecco la dieta digitale

Recentemente è stato pubblicato il libro di Daniel Sieberg, critico hi-tech americano, che dimostra come la nostra vita sia legata, inesorabilmente, al web e ai gadget digitali. Secondo l'autore leggendo “The Digital Diet” si dovrebbe riuscire a "spezzare la dipendenza digitale e riguadagnare equilibrio nella vita”.

A quanti di voi sarà capitato almeno una volta di leggere una mail o un sms mentre state parlando con una persona? Quanti controllano, compulsivamente, il telefono nella speranza che ci sia una notifica?

Sicuramente parecchi di voi si rispecchiano in questo tipo di abitudini, ecco perché Daniel Sieberg ci suddivide in tre macro-categorie: chi ha bisogno di una piccola dieta digitale per “ridurre un po’ di stress”; chi si trova ad un livello intermedio necessita di un aiuto “per organizzarsi meglio “; infine persone per cui (il sottoscritto)  “cambiare il livello della dipendenza può davvero cambiare la qualità della vita”.

Il libro prevede 4 step con l’obiettivo finale di una disintossicazione completa. Si parte lasciando a casa per un week end tutto ciò che abbia un caricabatterie fino ad arrivare all’astinenza completa per una settimana. Una volta che si è raggiunti il livello zero – spiega Sieberg – si può lentamente riprendere con un dosaggio di un’ora al giorno.
Per calcolare la vostra e-dieta ideale occorre rispondere a queste  11 domande, alla fine troverete i risultati con i tre livelli di “e-contaminazione” da hi-tech.

 COME CALCOLARE LA DIETA DIGITALE
1) Per ogni telefono non fisso che avete segnate 3 punti
2) Per ogni laptop che possedete segnate 1 punto
3) Per ogni tablet che possedete segnate 2 punti
4) Per ogni e-reader che possedete segnate 1 punto
5) Per ogni servizio di sms che utilizzate segnate 5 punti
6) Per ogni identità che avete online, e che vi richiede un login diverso, segnate 5 punti
7) Per ogni computer da tavolo che possedete segnate 1 punto
8) Per ogni account di posta che utilizzare segnate 2 punti
9) Per ogni macchina digitale che avete segnate 1 punto
10) Per ogni altro gadget che non rientra in queste categorie ma ha bisogno di un caricatore aggiungete 1 punto
11) Per ogni blog che scrivete o su cui commentate aggiungete 2 punti

I RISULTATI

LIVELLO BASSO
Punteggio ottenuto: 24 punti o meno
Una dieta digitale può aiutare a ridurre un po' di stress

LIVELLO MEDIO
Punteggio ottenuto: 25-35 punti
Una dieta digitale può aiutare a organizzarvi meglio e stare leggermente più in salute

LIVELLO ALTO
Punteggio ottenuto: 36 punti o più
Cambiare il livello della vostra dipendenza può davvero cambiare la vostra qualità della vita

 C’è chi sorriderà leggendo  queste parole, chi penserà di non aver bisogno di aiuto perché è convinto  di auto-regolarsi. Invece no, cosi come il fumo e l’alcool, anche l’hi-tech provoca dipendenza e di certo logora la nostra vita sociale e non solo.  Il mio risultato a questo test è stato decisamente negativo, necessito un lungo periodo di disintossicazione!  Il vostro risultato? Quanti di voi sono e-obesi?


Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it
Stefano Soriano

 
 

[31-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "The digital diet "