Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il ragazzo con la bicicletta

di Jean-Pierre e Luc Dardenne. Con CÚcile de France, Thomas Doret

di Svevo Moltrasio

Abbandonato dal padre in un centro accoglienza per l'infanzia, un dodicenne cerca disperatamente il genitore dopo aver smarrito la bicicletta. Tra fughe e rincorse s'imbatterà nella parrucchiera Samantha. Tra i due si stringerà un rapporto particolare...

I fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne tornano al cinema, e a Cannes, a tre anni da IL MATRIMONIO DI LORNA. Accolto discretamente bene al Festival, il film è come d’abitudine scritto dagli stessi autori. Nel cast, oltre al giovane protagonista esordiente, si segnala Cécile de France.

I registi belgi tornano alle origini interrompendo un percorso giunto evidentemente al culmine nell’opera precedente, dove la scrittura indirizzata verso svolte più artificiose sembrava prevalere sulla spontaneità della messa in scena. Nel raccontare le disavventure di un ragazzino abbandonato dai genitori, i Dardenne pongono nuovamente in primo piano i piccoli accadimenti quotidiani, relegando i passaggi narrativi più sostanziosi negli ultimi minuti del film.

Il materiale umano è sempre lo stesso, e non è per forza un difetto, anzi i Dardenne disseminano lungo il film chiari riferimenti alle pellicole precedenti da cui recuperano, per brevi apparizioni, diversi volti noti. Sebbene con pochi accenni, i due protagonisti sono tratteggiati con grande sensibilità, e a mancare forse è solo quel tocco tragico che arricchisce tanti capolavori dei due autori.
 



votanti: 3
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[19-05-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE