Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Demanio e urbanistica, più poteri ad Ostia

esulta la maggioranza, critica l'opposizione "Contenitore vuoto"

Mancano ancora alcuni mesi per avviare l’attuazione dell’autonomia del XIII municipio ma le polemiche sono ancora molte sulla delibera che da più poteri ad Ostia. 

L’approvazione martedì notte della delibera 179/2009 ha avuto un percorso tortuoso, ma è arrivata alla fine in porto. I 200 ordini del giorno e gli oltre 1000 emendamenti presentati dall’opposizione non hanno stravoloto l’atto sostenuto con fermezza dal sindaco Alemanno. 

La delibera mette nelle mani del presidente del XIII municipio Vizzani un pacchetto di novità, sulla cui reale portata centro-destra e centro-sinistra sono molto distanti.

Dal punto di vista normativo, una commissione di consultazione Roma Capitale-XIII municipio potrà esprimere pareri sulle decisioni del Campidoglio con ricaduta sul territorio. Grazie a un’autonoma previsione di bilancio, dal Campidoglio potranno arrivare le maggiori entrate tributarie riscosse nel municipio. 

Quanto alle competenze, il litorale avrà poi poteri più ampi in materia di urbanistica, commercio, spiagge e mobilità. Non la facoltà di rilasciare concessioni edilizie fino a 6.000 metri quadrati, decaduta per l’approvazione di un emendamento presentato dal Pd. Sul provvedimento i democratici si sono espressi criticamente: il capogruppo in campidoglio Umberto Marroni ha parlato di “contenitore vuoto e di spot elettorale, senza risorse vere”.  Stessa posizione per Onorato dell’Udc che parla di “fumo negli occhi dei cittadini”. 

Festeggia invece la maggioranza: sia il presidente Vizzani, che vede nel decentramento di Ostia la sperimentazione per i futuri comuni metropolitani previsti nella legge per Roma Capitale. Esulta anche Davide Bordoni, assessore capitolino al Commercio e delegato del sindaco per il litorale, per il quale la maggiore autonomia darà tempi più rapidi e maggiori opportunità per gli imprenditori locali.       
 
 

[20-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE