Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Corsie preferenziali per moto e motorini

sperimentazione a partire da maggio

E’ iniziato tutto da un’idea del comico Max Giusti ed ora si passa alla fase di sperimentazione. Dopo il primo maggio le corsie preferenziali di bus e taxi saranno aperte, ma solo in alcune vie del centro ancora da definire, alle due ruote.

La prova per moto e motorini, che sfreccieranno insieme ad autobus, auto bianche ed auto di soccorso, durerà due o tre mesi –ha annunciato Alemanno- se l’idea funziona saràpoi estesa in tutta la città.
 
Ma cosa ne pensano i centauri? In molti sono favorevoli, altri invece sono scettici soprattutto per il pericolo di circolare insieme ai bus.

"Certo sono favorevole -spiega un centauro- potrebbe agevolare la guida per noi motociclisti". "Piuttosto io farei una corsia preferenziale per le biciclette -dice un altro signore in sella al suo scooter- bene o male i motorini riescono a destreggiarsi già bene nel traffico". "Sono favorevole -dice una ragazza dal suo motorino- i motoini non danno certo fastidio ai bus, né tantomeno ai taxi". Infine un motociclista avverte del possibile pericolo di circolare con gli autobus "Con i bus non sarà certo facile circolare, sono lenti ed occupano tutta la carreggiata. Spesso perdono anche dei quantitativi di olio che potrebbero far scivolare chi è sulle due ruote".

Anche il comandante della polizia muncipale Angelo Giuliani si è detto favorevole purché non siano prese in considerazioni le corsie dove passano i tram. L’idea e’ stata invece nettamente bocciata dai tassisti “una sperimentazione pericolosa e dannosa”, ha detto il segretario dell’Uritaxi Bittarelli- dovrebbero liberare le corsie preferenziali dai furbi e dai troppi autorizzati e non aprirle alle due ruote.
 
 

[19-04-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE