Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Delitto di Tor Pagnotta, la dinamica

si attendono gli esami del Ris

Ancora non è stata chiarita la dinamica della tragedia che ha colpito una famiglia romana a Tor Pagnotta. Paola, 46 anni, insegnante di educazione fisica, domenica scorsa ha improvvisamente accoltellato la figlia di 8 anni. La bimba è poi caduta dal quarto piano e la mamma l’ha seguita poco dopo gettandosi dal balcone.

Una domenica di follia nell’appartamento di via Lucio Lombardo Radice 104 che i carabinieri della compagnia di Pomezia stanno tentando di ricostruire. Le coltellate inferte al petto e al collo della bimba da parte della madre non sarebbero state letali.

Gli esami del Ris delle tracce di sangue ritrovate in varie camere dell’appartamento chiariranno meglio quanto avvenuto. Gli inquirenti non escludono che ci sia stato una colluttazione, un inseguimento e che poi, per fuggire dall’aggressione della mamma, la piccola di 8 anni si sia gettata nel vuoto.

I carabinieri hanno interrogato i vicini di casa della famiglia romana; nessuno ha dichiarato di aver udito urla o rumori che potevano far intendere un litigio, sia nel giorno della tragedia che in passato. Anche il marito, un cinquantenne dirigente di un azienda di telefonia e che era fuori casa con gli altri due figli, non è riuscito a spiegare il gesto né a intuirne le cause.

Una famiglia tranquilla, come tante, raccontanto nel quartiere, con tre figli e un matrimonio senza problemi apparenti.
Paola, in passato, aveva accusato qualche malessere mentale, ed era stata in cura da uno specialista ma niente di grave tanto da presagire un gesto cosi’ estremo.
 
 

[29-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE