Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Inchiesta affittopoli alla romana

la Procura interrogherà i dirigenti

Mentre in Campidoglio si è aperta una Commissione d'inchiesta interna per far luce su eventuali cessioni "di favore" di case di enti pubblici, la Procura continua l'inchiesta aperta contro ignoti per il reato di abuso d'ufficio in danno alla pubblica amministrazione. I magistrati sentiranno i dirigenti degli enti che hanno venduto gli immobili. O i funzionari delle agenzie incaricate a farlo. Il procuratore aggiunto Alberto Caperna e il sostituto Ilaria Calò, titolari del fascicolo, da giorni sono al lavoro per cercare di verificare le procedure delle transazioni.

Ora vogliono anche sentire chi si è occupato della cessione e acquisire le liste degli inquilini e delle operazioni presso gli enti interessati. Le indagini si concentrano sulle operazioni avvenute dopo il 2007. Prima di allora, infatti, salvo episodi più gravi, il reato è prescritto. Un lavoro cavilloso tra regolamenti e delibere, tra cui una del 2004 che prevedeva uno sconto del 30 per cento agli occupanti, più un'ulteriore ribasso, compreso tra il 5 e il 15 per cento per chi acquistava in blocco.

Il capogruppo del Pd capitolino, Umberto Marroni, ha annunciato che nei prossimi giorni presenterà "un esposto alla Corte dei Conti sulla delibera di alienazione di un immobile a Coni Servizi, con una stima ridotta di 10 milioni in due anni (a circa la metà del suo valore, secondo il Pd). Ormai è evidente che questo dossieraggio costruito a tavolino è un vano tentativo di coprire l'incapacità e il fallimento del sindaco Alemanno e il nulla dell'assessore Antoniozzi".
 
 

[07-03-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE