Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio Talenti, ucciso per l'affitto di una stanza

la lite tra tra i due cugini, poi le coltellate mortali

Un grande mazzo di fiori campeggia all’ingresso dell’appartamento in via Arturo Graf 19, un omaggio in ricordo di Omar Sodano, il 43 enne romano ucciso a coltellate ieri sera dal cugino di 51 anni Sebastiano Passanisi. Ad un giorno dal delitto che ha scosso il quartiere Talenti, i commercianti e gli abitanti della zona si interrogano sull’accaduto ricordando Omar come una persona buona e gentile.

La furia omicida di Passanisi è scattata al termine di una violenta lite. I due vivevano insieme al primo piano del civico 19 nella casa di proprietà della vittima. All’origine della lite ci sarebbe stato il ritardo del pagamento dell’affitto di una stanza, che Sodano aveva affittato per 300 euro a Passanisi.

Intorno alle 18:00 tra i due è scoppiata la discussione, Passanisi ha afferrato un coltello ed ha colpito più volte Sodano. E’ poi sceso in strada urlado con la maglietta sporca del sangue della vittima. Alcuni passanti hanno chiamato i soccorsi, ma sono arrivati quando Omar Sodano era già morto. Il 51enne è stato fermato poco distante dal luogo dell’omicidio dagli agenti del commissariato Serpentara, era ancora sotto choc.

[12-08-2014]

 
Lascia il tuo commento