Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Caso Gugliotta, pesante condanna per nove agenti

picchiarono l'allora 26enne in occasione della partita di Coppa Italia Inter - Roma

Nove agenti condannati a quattro anni di reclusione ciascuno per il pestaggio subito il 5 maggio 2010 dal 26enne Stefano Gugliotta, in occasione della partita di Coppa Italia Inter-Roma. Fuori dallo Stadio si verificarono gravi incidenti, ma Gugliotta fu fermato in via del Pinturicchio, a notevole distanza dal luogo in cui, dopo la finale, ci furono gli scontri.
Gugliotta, insieme a un amico, era appena uscito di casa per andare a una festa.

"Giustizia è fatta, mi hanno massacrato". Così ha commentato la condanna di 9 poliziotti, Stefano Gugliotta. Il giovane è stato abbracciato dal padre e dalla madre, scoppiati in lacrime dopo la lettura della sentenza. In aula erano presenti anche Lucia Uva e Claudia Budroni, parenti di persone decedute nel corso di interventi delle forze dell'ordine. "Non si può mai essere contenti quando vengono condannate delle persone, specie se agenti di polizia - afferma l'avvocato Cesare Piraino, difensore di Gugliotta. Se l'impostazione accusatoria era corretta la pena da infliggere non poteva essere di modesta entità come chiesta dal pm".

Il pubblico ministero Pierluigi Cipolla, aveva chiesto  pene da due a tre anni, il Tribunale è andato oltre, riconoscendo gli agenti colpevoli di lesioni aggravate , condannandoli a 4 anni e al risarcimento di 40mila euro. L'aggressione avvenne lontano dallo stadio e senza che ''ricorressero esigenze di tutela dell'ordine pubblico o di contrasto a particolare resistenza''. Per questa vicenda è ancora in corso un altro processo, per calunnia e falso, nei riguardi di un gruppo di agenti che verbalizzarono l'accaduto.

IL PESTAGGIO RIPRESO CON UN TELEFONINO



 
 

[04-06-2014]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE