Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Indagini sparatoria a Palazzo Chigi

non verrā chiesta perizia psichiatrica, č accusato di tentato omicidio, porto, detenzione illegale ed uso d'arma

Proseguono le indagini per chiarire fino in fondo tutte le circostanze legate al gesto di Luigi Preiti, l’uomo che domenica ha esploso sei colpi di pistola nei pressi di Palazzo Chigi, provocando il ferimento di due carabinieri in servizio presso la presidenza del consiglio e una passante. Oggi ha parlato l’avvocato di Preiti, Mauro Danieli, secondo il quale il suo assistito ha capito la gravità del suo gesto solo durante il primo colloquio avuto davanti al magistrato.

Il procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani ha dichiarato che non verrà chiesta una perizia psichiatrica. La pubblica accusa infatti è convinta che Preiti abbia agito nel pieno delle sue capacità, la sua azione potrebbe rientrare nell’ambito di un comportamento esibizionista. I reati contestati all’uomo sono tentato omicidio, porto, detenzione illegale e uso d’arma. Il tutto aggravato dal fatto che due delle tre vittime del gesto sono pubblici ufficiali.   

Altri particolari arriveranno nel corso dell’interrogatorio di garanzia, che Preiti sosterrà all’interno del reparto per i detenuti del carcere di Rebibbia, allestito all’ospedale Sandro Pertini, previsto per domani.          

 
 

[29-04-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE