Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

L'ultima giornata di Benedetto XVI da Pontefice

Dal saluto privato ai cardinali al trasferimento a Castel Gandolfo

Sono le 17:17 quando Papa Benedetto XVI lascia in elicottero il Vaticano. E’ il suo ultimo viaggio da Pontefice in carica e anche l’ultima giornata da Capo della Chiesa.

Una lunga giornata iniziata per Benedetto XVI alle 10:00 nella Sala Clementina, con il saluto ai 70 cardinali già arrivati a Roma e che si sono intrattenuti a colloquio con il santo padre. Gli altri cardinali raggiungeranno la capitale tra qualche giorno per il conclave che stabilirà il successore di Ratzinger. Nel pomeriggio, prima di abbandonare la sede Vaticana, il Papa si è congedato nel cortile di San Damaso, con il picchetto delle Guardie Svizzere, dal segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone e dai superiori della segreteria. Quello di oggi è stato forse l’ultimo volo sull’elicottero papale per Ratzinger, dalle 20:00 Papa emerito, rinunciando così al trono di Pietro come da lui stesso annunciato l’11 febbraio scorso e dopo l’ultima udienza generale che si è tenuta ieri davanti a 150 mila fedeli.

Qui si è diretto verso l’eliporto ed è salito sull’elicottero che lo ha portato, in circa 15 minuti, nella residenza papale dei Castelli romani, a Castel Gandolofo. Rimarrà alle porte di Roma in attesa che le porte del suo ritiro nell'ex monastero di clausura nei Giardini Vaticani. Da Castel Gandolfo Benedetto XVI ha pronunciato il suo ultimo discorso pubblico.

Le ultime parole pubbliche di Benedetto XVI - ''Cari amici, sono felice di essere con voi, circondato dalla bellezza del Creato e dalla vostra simpatia che mi fa molto bene''. Così, dopo il ''grazie, grazie a voi'', comincia il breve intervento di Benedetto XVI, dal balcone della residenza di Castelgandolfo, rivolto alla cittadinanza. Si tratta dell'ultimo intervento pubblico di Joseph Ratzinger prima di diventare, alle 20.00 di questa sera, papa emerito. ''Voi sapete - ha ripreso il Papa dopo essere stato interrotto dagli applausi - che questo giorno mio è diverso da quelli precedenti: non sono più Pontefice Sommo della Chiesa cattolica: fino alle otto di sera lo sarò ancora, poi non più. Sono semplicemente un pellegrino che inizia l'ultima tappa del suo pellegrinaggio su questa terra. Ma vorrei ancora'', ...''ma vorrei ancora - ha ripreso dopo essere stato interrotto dagli applausi - con il mio cuore, con il mio amore, con la mia preghiera, con la mia riflessione, con tutte le mie forze interiori, lavorare per il bene comune e il bene della Chiesa e dell'umanità. E mi sento molto appoggiato dalla vostra simpatia. Andiamo avanti con il Signore per il bene della Chiesa e del mondo. Grazie, vi imparto adesso con tutto il cuore la mia benedizione. Sia benedetto Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo. Grazie, buona notte. Grazie a voi tutti''.



 
 

[28-02-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE