Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il Lato Positivo - Silver Linings Playbook

di David O. Russell. Con Bradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence

di Rosario Sparti

Pat Peoples, ex insegnante di storia delle superiori, è stato appena dimesso da un istituto per malattie mentali. Pat senza memoria ma molto ottimista si ostina a credere di essere stato in cura per pochi mesi e non per quattro anni e ha intenzione di riconciliarsi con l'ex moglie. Rifiutando l'idea che sia passato così tanto tempo e che la loro sia una separazione definitiva, Pat trascorre i giorni nell'attesa febbrile della riconciliazione cercando di diventare l'uomo che la moglie ha sempre desiderato. Nel frattempo però viene piacevolmente distratto da una bella e problematica vicina di casa.

Adattamento cinematografico del best seller di Matthew Quick "L'orlo argenteo delle nuvole", la nuova pellicola di David O.Russell, reduce da numerose vittorie di premi, si muove non lontano da dove l'avevamo lasciato pochi anni fa. Prende le mosse proprio da quel THE FIGHTER che aveva contribuito a rilanciarne la carriera, allo stesso modo qui, il regista, dimostra la sua grande capacità di raccontare storie semplici, popolari, che rimangono impresse per l’abilità con cui gli attori le incarnano.

 Ennesima storia di redenzione e piccoli conforti, che trova un buon equilibrio tra commedia e dramma, trasportando dagli elementi autobiografici - il figlio del cinesta soffre di disturbo bipolare - una pulsione sincera nella narrazione. A renderlo superiore alla media è proprio il taglio del racconto, che nell’esporre un tema delicato sceglie d’evitare la via del facile melodramma e, al tempo stesso, scarta la via di una ironia policamente scorretta sulla vicenda. Proprio sul fronte della sincerità e dell'amarezza realistica il film si dimostra compiuto, invece, nella seconda parte, quando finisce per prevalere il tono da commedia sentimentale, c'è una brusca accellerata narrativa che si accompagna a un appiattimento dello sviluppo dei personaggi e del tema che rischia di cedere alla banalità. 

A dare una marcia in più è il cast, dove, accanto a un Bradley Cooper che dimostra di saper fare il suo mestiere, svetta una Jennifer Lawrence, in continua crescita, che riesce addirittura a strappare la scena a De Niro, stavolta perfettamente in parte e privo di gigionerie. La giovane attrice, da poco premiata con l'Oscar, è il vero perno e motore della pellicola, mescolando fascino, grinta e fragilità, tanto da trasformare una via dove far footing in un ring di combattimento. Una lotta per la vita, che ha per premio ciò che gli Americani sembrano ambire maggioremente: una seconda possibilità. 


 



votanti: 4
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[06-03-2013]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE