Ciambelline fritte, ricetta dolce autunnale: una tira l’altra e che profumino in casa!

Tipiche delle sagre di paese e dello street food, le ciambelline fritte fanno impazzire grandi e piccoli: è ora di replicarle in casa con questa ricetta a prova di principiante. 

ciambelle fritte ricetta
Ciambelle fritte (Corriereromano.it)

Solo il profumo di queste ciambelline fritte farà impazzire tutti: non dureranno molto a lungo una volta pronte da mangiare. La ricetta è veramente facile da preparare, a prova di ciascun principiante. Con poco, si potrà preparare un dolce da gustare a colazione, per merenda o a fine pasto che apprezzeranno sia i più grandi che i più piccoli di casa.

Un must nelle sagre e nello street food, per alcuni anche una leccornia da acquistare al bar al mattino, le ciambelle fritte sono un grande classico. Ebbene, proprio in virtù della loro fama e della loro bontà, è il caso di provare questa variante per prepararle homemade e stupire tutti, con il sapore e con il profumo che invaderà tutta la casa.

Ciambelline fritte, questa variante farà impazzire

ciambelle fritte ricetta
Ciambelle fritte (Corriereromano.it)

Stiamo parlando di una nuova variante, al cui impasto non si aggiungono le patate (come da tradizione) per far restare morbide le ciambelle. In questa versione, metteremo latte condensato e polpa di zucca. Infatti, la ricetta che varrà la pena sperimentare nelle proprie mura domestiche è proprio quella delle ciambelline zucca e cannella, un must autunnale dal sapore dolce estremamente goloso.

Gli ingredienti necessari sono questi:

  • 160 g di zucca (pesata cotta)
  • 325 g di farina
  • 50 g di burro
  • 1 scorza di limone
  • 170 g di latte condensato
  • 2 g di cannella in polvere
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 50 g di zucchero
  • 600 g di olio di semi di arachide per friggere.

In quanto al procedimento, il primo step è quello della preparazione della zucca: va tagliata a metà e privata di semi e filamenti interni. Poi, va divisa in fette più piccole da infornare a 200°C per 60 minuti in forno ventilato. Terminata la cottura, va lasciata intiepidire e tolta la buccia esterna. Poi, con l’ausilio di uno schiacciapatate, va trasformata in una purea.

Va setacciata la farina in una ciotola alla quale unire anche il lievito e, con un colino a maglie strette e un cucchiaio, la zucca. Il risultato ottenuto va aromatizzato con la scorza non trattata di limone, va aggiunta la cannella, il burro fuso tiepido e il latte condensato. L’impasto va lavorato energicamente fin quando non si ottiene un composto omogeneo e compatto, da far riposare in una ciotola coperto dalla pellicola alimentare trasparente per circa 2 ore. Al termine di questo tempo, dovrà essere raddoppiato di volume.

Andrà appoggiato su un piano e steso con un mattarello fino ad ottenere uno spessore di 0.5 cm. Per ottenere la forma della ciambella, l’impasto steso andrà tagliato con un coppa pasta del diametro di 7 cm, ed ogni disco ottenuto va forato internamente con un coppa pasta del diametro di 3 cm. I ritagli andranno lasciati riposare per 30 minuti a temperatura ambiente, prima di essere rimpastati e tagliati nuovamente. A questo punto, le ciambelle vanno disposte su un vassoio foderato con carta da forno e lasciate lievitare ancora un’ora a temperatura ambiente. Proprio per questo, vanno poste distanziate l’una dall’altra. Alla fine del tempo di lievitazione, va portato l’olio in una pentola a 170°C e vanno immerse due ciambelle alla volta. Ciascuna ciambella va lasciata friggere per 2-3 minuti e girata a metà cottura.

Per concludere, con una schiumarola vanno scolate le ciambelline cotte per eliminare l’olio in eccesso. Poi, vanno trasferite su dei fogli di carta assorbente per farle asciugare e, prima di essere gustate, possono essere rotolate nello zucchero semolato per farne ricoprire tutta la superficie. Et voilà, pronte per essere assaggiate.

Impostazioni privacy