Le 3 mete da vedere quando a Roma piove: una più bella dell’altra

Che fare a Roma quando piove? Almeno 3 i luoghi da visitare per esperienze sensoriali uniche; quali sono e dove si trovano.

che fare a roma quando piove
Cosa fare a Roma quando piove (CorriereRomano.it)

Roma è bella sempre anche con la pioggia e il freddo, ma quando il tempo proprio non permette e stare all’aperto diventa davvero difficile la Capitale offre a turisti e residenti diverse attrazioni anche al coperto. Al di là, infatti, degli scavi e giardini che hanno bisogno di vivere la città all’aperto, la Capitale offre anche la possibilità di passare ore differenti in luoghi chiusi ma per niente noiosi.

Si tratta per lo più musei ed esposizioni permanenti, che danno la possibilità di passare una mattina o un pomeriggio diversi dal solito e fare attività sensoriali che lasciano il segno. Scopriamo, quindi, cosa fare a Roma quando piove!

Tre esperienze immersive da fare a Roma

Ikono roma
Le istallazioni interattive di Ikono Roma (CorriereRomano.it)

A pochi passi dal Pantheon e più precisamente in Via Seminario 111, si trova IKONO museo dalle istallazioni immersive che promette di far uscire dalla proprio comfrot zone. Il percorso si trova nel cuore di Roma, e per un paio di ore si vive un percorso coinvolgente, attraverso atmosfere coinvolgenti. Le istallazioni artistiche presenti da IKONO sono tutte interattive e mescolano sensorialità a tecnologia; giochi di luci nella stanza delle infinite lanterne e tuffi nella piscina di bolle sono solo alcuni esempio. In tutto sono 26 le stanze da percorrere che renderanno l’esperienza piena di ricordi che non si potranno dimenticare.

Cube Challenge. Presso la Galleria Marconi nell’omonima via della Capitale, si trova questa galleria immersiva da 26 stanze, perfetta per trascorrere un pomeriggio di gioco con i propri amici. Qui le squadre, composte da 2 a 6 componenti, si sfidano in diverse categorie di gioco da quelle fisiche a a quelle mentali passando per le sfide su diverse abilità. Che sia 1 ora o 3, Cube Challenge è il luogo perfetto per un pomeriggio di divertimento.

Infine, il Museo della Luce in via d’Aracoeli. Qui si sarà accolti da tantissime installazioni luminose con le quali sarà poi possibile interagire in diversi modi; 1000 m² di spazio a disposizione in cui le installazioni luminose incontrano la tecnologia. Si tratta di un’esposizione permanente e in continua evoluzione in quanto ogni anno vengono aggiunte novità, per cui è qualcosa che si può ripetere anche più di una volta.

Biglietti e costi

Per tutte e 3 le esperienze è possibile prenotare i biglietti tramite i siti di riferimento, in cui è anche possibile scegliere giorni e orari. L’alternativa è poi ovviamente l’acquisto in biglietteria fisica. Infine i costi: il costo di ogni singolo biglietto varia dai 18 euro di IKONO fino ai 30 € di Cube Challange, passando per i 22 euro del Museo della Luce.

Impostazioni privacy