Roma, 6 cose insolite (da vedere) che nemmeno i romani conoscono

La Capitale come museo a cielo aperto, ma anche città dai luoghi particolari e da visitare. Scopriamo 6 posti insoliti da vedere a Roma.

roma posti particolari da visitare
Sei posti insoliti e particolari da vedere a Roma (CorriereRomano.it)

La storia millenaria di Roma la si vive e percepisce anche solo passeggiando per le strade della Capitale; basta camminare per via dei Fori imperiali per immaginarsi le passeggiate degli antichi romani o sentire le urla della folla all’interno del Colosseo. E allo stesso modo basta spostarsi all’Eur, la zona “nuova” per capire quanto abbia influito il regime fascista sull’architettura cittadina in quella zona della città.

E per quanto possa essere difficile spostarsi con gli autobus sempre un po’ in ritardo, ce ne sono alcuni che permettono di fare un giro turistico verace, senza il bisogno di affidarsi per forza ai bus turistici; come il bus 71 che passa per San Lorenzo o il 62 che da Piazza Bologna attraversa la Nomentana e che passa sotto la Breccia di Porta pia o ancora il 495 che da Villa Borghese, passa per Viale delle Milizie e raggiunge il Vaticano dalle spalle. Percorsi indubbiamente affollati, ma che permettono di vedere tanto di Roma soprattutto se li si percorre di sera, in una delle ultime corse quando i monumenti sono tutti illuminati.

Si tratta di un modo per scoprire quanto più possibile di Roma anche perché è davvero difficile fare una lista dei posti imperdibili da vedere durante un viaggio romano. E la Capitale è così ricca di posti da visitare che alcuni sfuggono ai residenti stessi.

Luoghi di Roma da visitare che non tutti conoscono

il cinema più piccolo del mondo
Il Cinema dei Piccoli a Villa Borghese (CorriereRomano.it)

 

Come non partire dall’infinta Villa Borghese; il boschetto e polmone verde del centro di Roma che ha al suo interno innumerevoli posti che non possono non essere visti. A partire dalla Terrazza del Pincio che affaccia su Piazza del Popolo e per quanto questa sia una delle terrazze più conosciute ed affollate di Roma è da qui che si arriva all’orologio acquatico.

Voltandosi alle spalle della terrazza e inoltrandosi un po’ all’interno della villa, si percorre in linea retta una stradina che porta all’unico orologio ad acqua d’Italia. Istallato nel 1873, l’Idrocronometro si trova su di un isolotto al centro di una laghetto piccolissimo che permette il funzionamento dei suoi ingranaggi. Una particolarità da non perdere.

Sempre all’interno di Villa Borghese poi si trova il cinema più piccolo del mondo, con tanto di riconoscimento da Guinness World Record. Si tratta del Cinema dei Piccoli che ha soli 63 posti.

A Roma si trova anche una sorta di miniatura del Duomo di Milano; la chiesa del Sacro Cuore del suffragio è conosciuta anche appunto come il piccolo Duomo di Milano perché la sua facciata e lo stile neogotico ricordano appunto le più famose guglie lombarde. Per vederla bisogna recarsi nel quartiere Prati.

Dal quartiere londinese al punto migliore per fotografare il Colosseo

Una visita la merita il quartiere Coppedé, un complesso di 18 palazzi e 27 tra palazzine ed edifici disposti a cerchio intorno al nucleo centrale di Piazza Mincio. Lo stile eclettico e liberty conquistano e incantano.

Se ci si sposta in Viale del Vignola, siamo nel quartiere Flaminio, si viene catapultati in un quartiere tipico di Londra. L’atmosfera è quella delle villette a schiera e colorate che si trovano soprattutto a Notting Hill e Portobello Road. Infine, il giardinetto del Monte Oppio, punto panoramico migliore per ammirare il Colosseo ma soprattutto per scattare foto al foro senza la presenza di turisti che solitamente si fermano sul piazzale che si trova più in basso.

Impostazioni privacy