Prepara lo spezzatino di cinghiale, con il trucco che mi ha svelato il macellaio resta tenerissimo: si scioglie in bocca

Fatto in questo modo lo spezzatino di cinghiali oltre che buonissimo è anche tenerissimo, piacerà davvero a tutti, ti svelo come si prepara.

Spezzatino di cinghiale nel piatto
Spezzatino di cinghiale tenerissimo (Corriereromano.it)

Se non lo hai mai provato devi assolutamente farlo perché è una vera bontà, preparato in questo modo lo spezzatino di cinghiale resterà tenerissimo e lo mangeranno davvero volentieri anche i più piccoli. La ricetta non è velocissima ma il procedimento non è affatto complesso, il suo incredibile sapore stupirà tutti.

Per un risultato strepitoso ti basterà seguire con attenzione la ricetta e vedrai che farai un figurone con i tuoi commensali, non appena lo porterai in tavola infatti finirà in un attimo.

Spezzatino di cinghiale tenero e saporito, i tuoi commensali lo adoreranno

Spezzatino di cinghiale
Spezzatino di cinghiale si scioglie in bocca (Corriereromano.it)

Assicurati di avere tutto ciò che ti occorre per preparare questo secondo piatto buonissimo, dopo averlo provato di sicuro lo rifarai molte altre volte. Gli ingredienti per preparare un tenerissimo spezzatino di cinghiale sono:

2 kg di cinghiale tagliato a pezzi
1 dado di carne
80 gr di pinoli
30 prugne denocciolate
80 gr di uvetta
40 gr di cacao
40 gr di zucchero
1 dl di olio
farina q.b.
sale q.b.
2 cucchiai di Cognac

Per la marinata:

2 cipolle
2 carote
20 grani di pepe
3 foglie di alloro
4 bacche di ginepro
timo
1 gambo di sedano
2 dl di vino rosso
2 dl di aceto rosso

Il procedimento, passo dopo passo, per preparare un gustoso spezzatino di cinghiale

Per un risultato buono da leccarsi i baffi la prima cosa che devi fare risulta essere quella di sbucciare e tritare le cipolle, sbuccia e taglia a rondelle le carote e versa entrambe all’interno di una capiente ciotola. A queste unisci il pepe in grani, le foglie di alloro, il sedano, il timo, il ginepro, il vino rosso e un decilitro di aceto. Aggiungi ora la carne e lasciala marinare per 48 ore.

Trascorso il necessario tempo per la marinatura sgocciola bene la carne, asciugala e subito dopo infarinala, rimuovendo la farina in eccesso scuotendola. In una capiente casseruola versa quattro cucchiai di olio extravergine di oliva e non appena sarà ben caldo aggiungi metà dello spezzatino, facendolo rosolare per una decina di minuti, dopodiché mettilo da parte. Nella stessa casseruola aggiungi ancora un po’ d’olio e fai rosolare la restante carne.

Non appena tutta la carne è pronta fai insaporire nella casseruola le verdure dopo averle sgocciolate, conserva però il liquido della marinatura perché ti servirà dopo. Prosegui la cottura a fiamma alta per dieci minuti, mescolando di tanto in tanto, poi bagna le verdure con il liquido della marinata. A questo punto, aggiungi il dado e prosegui la cottura a fiamma media per due ore.

Quando la carne sarà cotta e tenerissima rimuovi il sedano e le carote, unisci la restante parte di aceto, lo zucchero  la frutta secca. Fai insaporire per qualche minuto e subito dopo unisci pian piano il cacao, otterrai una deliziosa salsa dolce-acidula.

Fatto ciò, sfuma la carne con il Cognac e servila con un contorno di polenta o patate lesse, con il suo gustoso sapore lo spezzatino di cinghiale conquisterà il palato di tutti e si scioglierà in bocca perché è tenerissimo! Buon appetito.

Impostazioni privacy