L’arrosto come lo facevano anticamente a Roma: carne umida e condimento corposo, una delizia

Preparato in questo modo l’arrosto è davvero buonissimo, il condimento è corposo e la carne resta umida, devi proprio provare questa antica ricetta romana.

Arrosto sul tagliere
Arrosto come lo facevano anticamente a Roma (Corriereromano.it)

Puoi preparare questo squisito secondo piatto durante le festività natalizie, con il suo buonissimo sapore di sicuro ti farà fare un figurone con i tuoi commensali. Anticamente a Roma l’arrosto veniva preparato in questo modo, dopo averlo provato di sicuro non potrai più farne a meno.

Questa gustosa ricetta si prepara con estrema facilità e piacerà a grandi e piccini, di seguito trovi l’elenco degli ingredienti e il procedimento da seguire per ottenere un risultato strepitoso.

Con questa antica ricetta romana l’arrosto sarà una vera squisitezza, piacerà praticamente a tutti

Arrosto dentro la teglia
Arrosto, carne umida e condimento corposo (Corriereromano.it)

Non servono quindi grandi abilità culinarie per preparare questo antico piatto, seguendo con attenzione la ricetta il risultato finale stupirà proprio tutti. Gli ingredienti che ti occorrono per preparare un gustoso arrosto sono:

1 kg di arrosto di maiale con la cotenna
2 spicchi di aglio
4 foglie di alloro fresco
2 rametti di timo
2 rametti di levistico
1 rametto di rosmarino
2 rametti di aneto
4 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di salsa di pesce
1 cucchiaio raso di sale
4 rametti di coriandolo
pepe q.b.

Per la salsa:

10 datteri
2 spicchi d’aglio
2 rametti di coriandolo
2 rametti di aneto
1 rametto di rosmarino
2 rametti di timo
2 rametti di levistico
1 cipolla media
1 cucchiaio di sciroppo di barbabietola da zucchero
sale q.b.
1 cucchiaio di salsa di pesce

Il procedimento, passo dopo passo, per preparare un ottimo arrosto

Per un risultato buono da leccarsi i baffi la prima cosa che devi fare risulta essere quella di incidere il pezzo di carne dalla parte della polpa, forma quindi dei dadi facendo però attenzione a non incidere anche la parte di grasso. Fatto ciò trita finemente le erbe e l’aglio e mescolali in una scodella con l’olio extravergine di oliva, il sale, la salsa di pesce e una macinata di pepe nero.

Non appena la ‘marinata’ è pronta utilizzala per strofinare accuratamente la parte magra della carne, dopodiché avvolgila bene con la pellicola trasparente e falla riposare in frigo per 24 ore. Trascorso questo tempo togli la carne dal frigo e non appena sarà tornata a temperatura ambiente adagiala all’interno di una teglia sul lato della cotenna, non sarà necessario aggiungere ancora olio o altri grassi.

A questo punto, cuoci l’arrosto in forno preriscaldato a 220 gradi per un’ora e mezza circa. Un quarto d’ora prima di ultimare la cottura spegni il forno e lascia la carne al suo interno. Nel frattempo occupati della salsa, dunque taglia finemente la cipolla e falla appassire insieme all’aglio in un tegame con l’olio extravergine di oliva. Unisci poi vino, la melassa di barbabietola da zucchero, la salsa di pesce, i datteri e fai sobbollire per una decina di minuti.

Nel tegame aggiungi anche le erbe e frulla con un mixer finché non avrai ottenuto una purea fine, insaporiscila con un po’ di sale e servila insieme all’arrosto. La carne sarà succosa all’interno e croccante fuori, con il suo squisito sapore conquisterà il palato di tutti! Buon appetito.

Impostazioni privacy