MasterChef 13, chi è il ‘giudice ombra’? Non quello che tutti pensano e temono

MasterChef è tornato e porta con sé la novità del giudice ombra, ma chi si nasconde dietro questa misteriosa identità? Le teorie affollano il web.

masterch 13 giudice ombra
I giudici di MasterChef alla prima puntata della nuova edizione (CorriereRomano.it)

Neanche il tempo di tornare che MasterChef, il cooking show più amato di sempre, fa già parlare di sé. Nella prima puntata andata in onda ieri sera 14 Dicembre su Sky abbiamo conosciuto i nuovi aspiranti chef ma i tre giudici hanno anche presentato la novità di questa stagione.

Due le importati new entry del format, lo Stress test ma soprattutto il giudice ombra. Come sappiamo per accedere alla masterclass c’è bisogno del via libera di tutti e tre i giudici, solo in quel caso i concorrenti ricevono il grembiule bianco ed entrano di diritto a MasterChef. Nel caso in cui Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli non siano d’accordo e l’aspirante chef riesce ad ottenere solo due pareri favorevoli allora ottiene il grembiule grigio. Tutti i concorrenti con questo grembiule devono sfidarsi allo Stress test a cui subentra anche la figura del giudice ombra.

In pratica, si tratta di un ulteriore esperto che senza mostrarsi si aggira nello studio e scruta di nascosto i concorrenti durante la fase dello Stress Test e successivamente dovrà aiutare i tre giudici ordinari nella formazione definitiva della masterclass. Presentato questo nuovo meccanismo, durante la prima puntata si è mostrata anche la sagoma del giudice ombra. A quel punto sono immediatamente partite le teoria sulla sua reale identità.

MasterChef 13, sui social è caccia al giudice ombra

i giudici di masterchef
Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli a MasterChef (CorriereRomano.it)

MasterChef 13 ha già il suo tormentone, quindi. Si tratta del giudice ombra che ha catalizzato l’attenzione di concorrenti e soprattutto pubblico che ormai invade il web di teorie su teorie per cercare di scoprire la sua reale identità.

Si è pensato al maestro della pasticceria Iginio Massari che del resto con la trasmissione ha un trascorso ed è sempre molto temuto dai concorrenti. In realtà però dalla fisicità dell’ombra proprio Massari è il primo chef da escludere. Su X, molti utenti nel commentare la puntata hanno addirittura ipotizzato che il giudice ombra di MasterChef 13 non sia uno chef ma un personaggio del mondo dello spettacolo ma legato in un qualche modo al mondo della gastronomia.

In particolare, molti telespettatori hanno pensato a Gerry Scotti. Difficile dire di chi si tratti, per ora possiamo andare avanti solo a suon di teorie e supposizioni, anche se gli addetti ai lavori hanno riconosciuto in fisicità e movenze un personaggio in particolare.

E se il giudice ombra fosse chef Davide Scabin?

Teorie più o meno eccentriche a parte, in molti hanno visto in quell’ombra apparsa nelle prime puntata la sagoma di chef Davide Scabin, due stelle Michelin e 3 forchette Gambero Rosso. Lo chef ha già avuto un trascorso con la trasmissione; era stato, infatti, ospite dell’edizione numero 12 di MasterChef lasciando il segno sui concorrenti che hanno addirittura detto che fosse più cattivo del sempre temuto Iginio Massari.

Impostazioni privacy