Il dolce pugliese incontra tutta la dolcezza siciliana: prova a farcirlo con la crema alla ricotta ed avrai una bomba di golosità

Se le tradizioni culinarie pugliesi e siciliane da sole fanno gola, quando si fondono posso dare vita a delle pietanze davvero irresistibili. E’ il caso di questo dolce tipico pugliese farcito con la crema di ricotta: vediamo di quale ricetta si tratta e cosa serve per prepararla.

pasticciotto leccese cos'è
Pasticciotto leccese con crema di ricotta: ricetta (Corriereromano.it)

Ogni regione d’Italia ha le sue tradizioni dal punto di vista gastronomico e culinario, ma è anche vero che in ogni regione esistono tanti piccoli microcosmi fatti di tradizioni, usanze e piatti tipici che non si finisce mai di scoprire. Ci sono però dei pilastri culinari che marchiano l’intera cultura regionale tanto da essere famosi in tutta la penisola.

Un esempio sono proprio questi dolci tipici della Puglia la cui ricetta è replicata ovunque, sebbene fedele all’originale, ma con qualche variazione. Stiamo parlando dei pasticciotti leccesi, conosciuti nella loro versione alla crema pasticceria. Ma se invece la farcitura fosse la crema di ricotta tipica siciliana? Con questa ricetta è impossibile non provare!

La ricetta del pasticciotto leccese

come si fa la crema di ricotta
Come si prepara il pasticciotto con la crema di ricotta (Corriereromano.it)

Il pasticciotto leccese, sebbene il nome possa trarre in inganno, non è propriamente nato a Lecce ma nella sua provincia. Nello specifico, le sue origini affondano le radici a Galatina a metà del 700 dalla creazione del pasticciere Andrea Ascalone. Il pasticciotto è un dolcetto a forma ovale composto principalmente da pasta frolla e ripieno, nella sua versione originale, di crema pasticceria.

Negli anni, anche da parte degli stessi puritani della ricetta natìa, sono cominciate a spuntare diverse versioni con le farciture più disparate come pistacchio, cioccolato, cioccolato bianco, confettura ma sempre fedeli agli ingredienti del territorio.

Una delle versioni meno conosciute ma altrettanto golose è quella che vede il pasticciotto leccese ripieno di crema di ricotta di pecora, seguendo quindi la ricetta del dolce pugliese ma anche quella della ricotta siciliana solitamente utilizzata per i cannoli e i vari dolci tipici della tradizione sicula. Di seguito, vediamo quali sono gli ingredienti e quali sono le fasi di preparazione del pasticciotto leccese con la crema di ricotta alla siciliana.

Come fare il pasticciotto con la crema di ricotta

Tra tutte le regioni italiane, Puglia e Sicilia nella loro unione possono creare un mix di bontà, golosità e originalità da far leccare i baffi. Il pasticciotto leccese alla crema di ricotta ne è un tipico esempio, ma prima di procedere alla sua preparazione dobbiamo dividere i due processi di realizzazione prima della del ripieno alla ricotta e in seguito della pasta frolla, che funge da guscio per il nostro dolce.

Per la crema di ricotta ci serviranno 400 grammi di latte, 200 grammi di ricotta di pecora, 140 grammi di zucchero, 100 grammi di panna, 70 grammi di farina, quattro tuorli e un limone. Il primo passo è preparare la ricotta con lo zucchero setacciandola prima da sola in una ciotola e poi aggiungendo metà della dose di zucchero. Lasciare riposare nel frigorifero per almeno due ore.

Intanto a parte cominciamo a preparare la crema montando i tuorli con lo zucchero rimasto in una ciotola e unendo man mano la farina con il setaccio, aggiungendo poi anche la panna e il latte freddi di frigo entrambi a filo e per ultimo grattugiare la buccia del limone e aggiungere all’impasto amalgamato.

A questo punto si procede con la cottura della crema, cuocendo in un pentolino sul fuoco a fiamma bassa tutto il ripieno mescolando fino ad ottenere un composto denso ma morbido. Versare il tutto in una ciotola, lasciare raffreddare e mettere nel frigorifero per almeno un’ora coperta con una pellicola trasparente. Trascorso il lasso di tempo, alla crema si aggiunge la ricotta e il succo del limone precedentemente sbucciato e con l’aiuto di una frusta amalgamiamo il composto.

Il procedimento per preparare il pasticciotto alla crema di ricotta

Arrivati a questo punto, si può procedere con la pasta frolla per cui ci serviranno 500 grammi di farina 00, 250 grammi di burro, 200 grammi di zucchero a velo, sempre quattro tuorli e una bustina di vanillina. Attenzione a tenere sempre da parte un po’ di burro e farina, i quali serviranno per imburrare e infarinare gli stampini per pasticciotti.

Per preparare la pasta frolla basta frullare insieme prima la farina e il burro freddo di frigorifero a pezzettini poi aggiungendo la vanillina, lo zucchero a velo e i tuorli. Una volta pronto il panetto, avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per un’oretta. Dopodiché si passa a stendere la pasta frolla su un piano e man mano si vanno a imprimere sull’impasto gli stampi in modo tale che prendano la forma e possiamo così cominciare a foderarli.

A questo punto si aggiunge la crema di ricotta e si va a richiudere con la pasta frolla. Anche in questo caso bisogna fare attenzione a sigillare bene i bordi in modo che il ripieno non possa fuoriuscire. Spennellare l’albume rimasto su ogni pasticciotto e infornare a 180° C per una mezz’ora, controllando sempre che siano ben dorati prima di toglierli dal forno. Infine, ricoprire con zucchero a velo prima di servire a tavola o di mangiarli. Inoltre, è possibile arricchire la crema di ricotta anche con gocce di cioccolata in modo da dare quel tocco ancora più goloso anche per i più piccoli.

Impostazioni privacy