Hai muffa in casa e sei in affitto? Chi deve risolvere il problema

La tua abitazione sembra ormai essere vittima della muffa? Cerchiamo di approfondire il problema e soprattutto chi si deve occupare della sua risoluzione

 muffa in casa come fare
Chi paga per la muffa (corriereromano.it)

Quello della muffa è un problema a cui, purtroppo, tutti noi almeno una volta ci troviamo a dover far fronte ma che soprattutto appare ai nostri occhi come davvero radicalizzato e insistente. Insomma, riuscire a rimuovere le sue macchie lungo i nostri muri di casa e soprattutto riuscire a risolvere il problema dalla radice alle volte ci sembra semplicemente impossibile. 

Le proviamo tutte, a volte arriviamo quasi a spendere un intero patrimonio in prodotti per riuscire a debellare questo fungo dalla nostra abitazione, eppure la muffa è sempre un passo avanti a noi. Certo, perché oltre a essere così invasiva, è anche estremamente dispendiosa da rimuovere: insomma, un vero e proprio nemico per tutti noi.

Attenzione alla muffa, può essere pericolosa

muffa in casa come fare
Chi paga per la muffa (corriereromano.it)

Quando parliamo della muffa, non facciamo riferimento solo a un fattore e un danno estetico per la nostra abitazione: non è, infatti, solo la semplice macchia che più o meno velocemente si propaga lungo le nostre pareti creando così un vero e proprio limite estetico. In realtà, la questione è molto più complessa.

La muffa, infatti, è un fungo che prolifera in particolar modo nelle zone umide come può essere ad esempio il bagno, ma che soprattutto può a lungo andare essere anche molto nociva per la nostra salute causandoci così problemi dermatologici, respiratori e allergenici. Cerchiamo dunque di comprendere chi si deve occupare di questo problema.

Muffa, chi se ne occupa in casa

Cerchiamo, dunque, di capire in che modo dobbiamo comportarci quando ci troviamo in una casa che non è di nostra appartenenza ma in cui siamo solo in affitto e dobbiamo riuscire a risolvere il problema della muffa che ormai sta mettendo in ginocchia tutte le mura della nostra abitazione. La situazione, in questo caso, può infatti apparire non poco spinosa e anche dubbia, perché riuscire a stabilire chi è il vero colpevole di questo fungo tra il proprietario e l’affittuario è tutt’altro che facile. E, proprio per questo motivo, la situazione potrebbe andare anche per le lunghe mentre si cerca di comprendere chi si deve occupare della situazione, mentre invece il fungo in questione ha tutto il tempo di espandersi.

Ma cerchiamo dunque di comprendere quali sono le leggi e le norme stabilite dalla legge: secondo quanto indicato, infatti, è il locatore che si deve occupare e dunque sobbarcare i costi inerenti alla rimozione della mussa. Attenzione però, perché affinché questa normativa venga rispettata, è necessario che la proliferazione di questo funge dipenda da un problema strutturare dell’edificio, come può essere la presenza di vecchi impianti o ancora un difettoso isolamento delle pareti. Inoltre, è opportuno che colui che abita la casa comunichi in modo tempestivo la presenza di infiltrazioni o muffa, altrimenti non sarà più un onere del locatore. 

Impostazioni privacy