Frosinone, terrificante incidente lungo l’A1: Giovanna muore a soli 21 anni

Una ragazza di 21 anni è morta nel pomeriggio di sabato in un incidente avvenuto sull’autostrada A1 tra Frosinone e Ceprano. Ferito il padre.

Sognava di entrare nell’Arma dei carabinieri, ma la sua vita è stata spezzata da un terribile incidente stradale, proprio mentre tornava a casa dopo aver sostenuto il concorso per indossare la divisa. Questo il tragico destino di una 21enne, deceduta sabato lungo l’autostrada A1 tra Frosinone e Ceprano.

La giovane viaggiava a bordo di una vettura, condotta dal padre, che improvvisamente si è ribaltata lungo la carreggiata finendo contro il guardrail. All’arrivo dei soccorsi per la 21enne era ormai troppo tardi, il genitore è stato, invece, trasportato in ospedale per le ferite riportate.

Frosinone, incidente lungo l’autostrada A1: morta una ragazza di 21 anni, ferito il padre

Soccorsi
Soccorsi (Corriereromano.it)

Aveva solo 21 anni Giovanna Brancati, la ragazza calabrese morta in uno spaventoso incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di sabato 25 novembre lungo l’autostrada A1 nel tratto compreso tra Frosinone e Ceprano.

Giovanna si era recata, insieme al padre, a Roma per sostenere il concorso per entrare nell’Arma dei carabinieri. Durante il viaggio di ritorno verso Ravagnese (Reggio Calabria), dove viveva, come riporta la redazione di Fanpage, all’altezza di Frosinone, l’auto condotta dal genitore si è ribaltata sulla carreggiata schiantandosi contro il guardrail che ha infilzato il veicolo.

I soccorsi giunti sul posto hanno estratto padre e figlia dall’abitacolo, ma per la giovane era ormai troppo tardi: il personale medico dell’Ares 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Il padre, invece, è stato trasportato in ospedale, dove si trova ricoverato non in pericolo di vita.

Ipotesi malore alla guida

La Polizia Stradale, giunta sul posto, si è occupata delle indagini per ricostruire quanto accaduto e risalire alle cause del tragico incidente. L’ipotesi più accreditata è quella secondo cui l’uomo alla guida abbia perso il controllo della vettura a causa di un malore improvviso.

Diffusasi la notizia a Ravagnese, sono stati innumerevoli i messaggi di cordoglio per i familiari di Giovanna, apparsi anche sui social network e pubblicati da amici e conoscenti della giovane. Tra i vari messaggi anche quello di Don Paolo, che era stato insegnante di religione di Giovanna, il quale ha voluto ricordarla in un commovente post pubblicato su Facebook.

Un altro incidente sulle strade, dunque, che aggrava il bilancio delle vittime in Italia: solo ieri sera a Mottola, in provincia di Taranto, in uno scontro frontale tra due auto quattro persone hanno perso la vita mentre altre tre sono rimaste ferite gravemente.

Impostazioni privacy