Coda alla vaccinara, il secondo piatto della tradizione romana: come prepararlo

Se non hai mai provato questo squisito secondo piatto della tradizione romana devi assolutamente farlo, la coda alla vaccinara è una vera bontà.

Coda alla vaccinara e calice di vino
Coda alla vaccinara tradizione romana (Corriereromano.it)

Si tratta di un secondo piatto tipico della tradizione culinaria romana, il procedimento per prepararlo in casa non è veloce però è più semplice di quanto immagini. Per ottenere un risultato buono da leccarsi i baffi non servono infatti grandi doti culinarie, sarà sufficiente seguire con attenzione la ricetta. Dopo aver provato la coda alla vaccinara di sicuro ne andrai matto e la rifarai molte altre volte, stupirai anche i tuoi commensali.

Dunque, assicurati di avere tutti gli ingredienti necessari e prova subito questa strepitosa ricetta romana. Non appena porterai la carne in tavola di sicuro andrà subito a ruba, preparata in questo modo è una vera squisitezza.

Con questa ricetta la coda alla vaccinara è super gustosa ed invitante, piacerà davvero a tutti

Coda alla vaccinara in padella
Coda alla vaccinara secondo piatto (Corriereromano.it)

Gli ingredienti che ti occorrono per preparare la coda alla vaccinara sono:

1 kg di coda di vitellone (2 pezzi)
2 cipolle
2 spicchi di aglio
2,5 kg di pomodori pelati
70 gr di grasso di prosciutto crudo
sale e pepe q.b.
acqua q.b.
chiodi di garofano q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
pangrattato q.b.
250 gr di vino bianco

Per la salsa al sedano:

400 gr di sedano bianco
50 gr di uvetta
50 gr di pinoli
30 gr di cioccolato fondente

Il procedimento, passo dopo passo, per preparare una squisita coda alla vaccinara

La prima cosa che devi fare risulta essere quella di tagliare la coda con un coltello affilato, in corrispondenza delle congiunzioni, dovrai ottenere pezzi lunghi circa 5-8 cm. In un capiente tegame versa un po’ d’olio extravergine di oliva e fai soffriggere il grasso del prosciutto, dopodiché aggiungi la coda e insaporisci con un po’ di sale, l’aglio e la cipolla tagliata finemente.

Dopo qualche minuto unisci i chiodi di garofano e sfuma con il vino bianco, quando l’alcol sarà evaporato del tutto copri con il coperchio e prosegui la cottura a fiamma vivace per una decina di minuti. Trascorso questo tempo unisci i pomodori pelati e acqua a coprire e fai cuocere il tutto, sempre a fiamma vivace e con il coperchio, per circa tre ore. Di tanto in tanto mescola e aggiungi un po’ d’acqua se il sugo dovesse stringersi troppo.

Intanto prepara la salsa al sedano, il primo passaggio è quello di mettere l’uvetta in ammollo nell’acqua fredda. Taglia poi il sedano a pezzetti ed elimina i filamenti, dopodiché fallo lessare per circa un quarto d’ora all’interno di una pentola con acqua bollente. Non appena si sarà ammorbidito frullalo con un frullatore ad immersione e insaporisci con il cioccolato grattugiato. Unisci anche i pinoli e l’uvetta dopo averla scolata bene.

Alla salsa al sedano unisci un mestolo del sugo in cottura, trasferiscila poi nel tegame con la coda, la carne sarà pronta quando risulterà tenera. A cottura ultimata servi la coda alla vaccinara con una spolverata di pangrattato precedentemente tostano in padella. Con il suo gusto super saporito conquisterà il palato di tutti e ti farà fare un figurone! Buon appetito.

Impostazioni privacy