Ravenna, 41enne si getta con la figlia dal nono piano: morta la bimba, lei è gravissima

Questa mattina a Ravenna, una donna di 41 anni si è lanciata dal nono piano con la figlia e il cagnolino: la bimba e l’animale sono morti, la 41enne è gravissima.

Ambulanza
Ambulanza (Corriereromano.it)

Tragedia nella mattinata di oggi a Ravenna, dove una donna di 41 anni si è lanciata dal balcone della sua abitazione con la figlioletta di 6 anni ed il cane. Un volo dal nono piano che non ha lasciato scampo alla piccola, mentre la 41enne è rimasta gravemente ferita. Nell’impatto è morto anche il cane.

Scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che nulla hanno potuto fare per la bambina, mentre la madre è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove versa in condizioni critiche. Si sta indagando per chiarire le ragioni del gesto che la 41enne avrebbe spiegato non del tutto chiaramente in un messaggio pubblicato sui social network.

Ravenna, 41enne lancia con la figlia di 6 anni dal balcone: morta la bimba, lei è gravissima

Polizia
Polizia (Corriereromano.it)

Si è gettata dal balcone di casa portando con sé la figlia ed il cagnolino. Questa la tragedia che si è consumata nella mattinata di oggi, lunedì 8 gennaio, a Ravenna.

Non è ancora del tutto chiara la dinamica dell’accaduto, ma stando a quanto riportano alcune fonti locali e la redazione di Leggo, la 41enne, utilizzando un’impalcatura del palazzo, in cui erano in corso dei lavori di ristrutturazione, si è lanciata nel vuoto con la figlia, una bimba di soli 6 anni, ed il cagnolino. Sembra che una vicina, accorgendosi di tutto, abbia provato a convincere la donna a fermarsi, ma è stato tutto inutile.

Scattato l’allarme, sul posto è intervenuta prontamente l’equipe medica del 118. La 41enne è stata soccorsa e trasportata d’urgenza presso l’ospedale Bufalini di Cesena, dove è ricoverata in gravissime condizioni. Per la figlia, invece, non c’è stato nulla da fare: ai soccorritori non è rimasto altro che appurarne il decesso. Morto nell’impatto anche il cagnolino.

Sul posto anche la Polizia

Intervenuti anche gli agenti della Polizia di Stato che stanno cercando di far luce sulla vicenda. Sembra che in casa fosse presente il marito della donna che, però, non si sarebbe accorto di nulla sino all’arrivo dei soccorsi.

Da stabilire quali motivi abbiano potuto spingere la 41enne a compiere un simile gesto. Da quanto emerso al momento, pare che la donna, seguita da tempo da un centro di salute mentale, abbia lasciato un messaggio sui social network in cui spiegava non in modo chiaro le possibili ragioni del gesto attaccando alcuni familiari e le cure del centro da cui era seguita.

Impostazioni privacy