Patologie più frequenti nell’anziano: quali sono e come si trattano

In età senile si parla spesso di quadro clinico complesso per indicare un paziente che presenta una serie di patologie, rendendo difficile i trattamenti e le terapia farmacologiche. È bene sapere quali sono le principali malattie patologie che colpiscono le persone anziane che hanno bisogno di attenzioni e cure specifiche, motivo per cui in tanti ospedali si sta assistendo all’introduzione del codice grigio, proprio per indicare che si tratta di un paziente in età senile.

Cardiopatie

Per iniziare, l’età è uno dei principali fattori di rischio della patologie a livello del sistema cardiocircolatorio. Purtroppo, superata la soglia dei 65 anni è molto comune avere un infarto cardiaco. È ancora più comune avere problemi di pressione; infatti, si osserva un aumento di ipertensione arteriosa che è una problematica molto seria perché mette sotto sforzo l’intero organismo, provocando scompensi di varia natura e genere. Occorre citare anche la trombosi venosa profonda, l’arteriosclerosi e l’insufficienza venosa cronica.

Difficoltà motorie

In seconda battuta, è bene ricordare che il processo di invecchiamento cellulare riguarda tutte le cellule e gli organi del corpo umano, comprese quindi le ossa. Con il passare degli anni, le cellule dello scheletro perdono la capacità di fissare il calcio, un elemento fondamentale per il processo di rigenerazione rendendole fragili e porose. In altri termini, si parla del processo di osteoporosi e fragilità ossea che rende la cedute di un anziano molto pericolose. Le ossa si rompono facilmente e tornare a camminare come prima è pressoché impossibile.

Altre patologie molto comuni che si osservano negli anziani a carico del sistema osteo-scheletrico sono l’artrite, artrosi e i reumatismi che limitano di molto forza e capacità motorie. Spesso il progredire delle patologie costringe a utilizzare dei supporti per la deambulazione come il girello e necessitare dell’aiuto professionale presso questo infermiere a domicilio a Milano.

Malattia respiratorie

Con l’arrivo dell’età senile, aumentano anche le patologie respiratorie. Il rischio di soffrire e sviluppare una patologia respiratoria aumenta con il passare dell’età. Tra le più comuni occorre annoverare l’asma, al bronchite e l’enfisema polmonare.

Diabete

Inoltre, il diabete è un’altra patologie che può apparire con l’età, in particolare quello di tipo II. Si tratta di un disturbo metabolico degli zuccheri nel sangue poiché il corpo non produce abbastanza insulina. Può portare all’aumento di rischio legato a cardiopatie, problemi alla vista, patologie renali, ictus.

Patologie neurodegenerative

Quando si parla di patologie dell’anziano è inevitabile andare a parlare di patologie neurodegenerative che cioè colpiscono il cervello. Anche quest’organo è colpito dal processo di invecchiamento che portano alla comparsa di sintomi che da lievi si fanno via via sempre più gravi. Si parte con qualche dimenticanza e disattenzione fino ad arrivare alla necessità di avere a presso questo infermiere a domicilio a Milano in maniera pressoché continuativa.

Le patologie più comuni sono il morbo di Alzheimer, il Parkinson e al demenza senile che si possono comunque prevenire e contrastare grazie ad esercizi mnemonici, matematici e di enigmistica che tengono la mente allenata.

Cancro e tumore

Sfortunatamente, l’età è un fattore di rischio per tutti i principali tumori. Essendo il tumore un ammasso di cellule con DNA errato a discapito di quelle sane, negli anziani la probabilità è più alta. Purtroppo, gli errori di duplicazione del DNA cellulare sono più frequenti passata la soglia di 65 anni d’età perciò occorre tenere uno stile di vita sano ed eseguire esami preventivi che aiutano a individuare masse tumorali in tempo.

Deficit visivo

Naturalmente, con il passare degli anni la vista cala. Anche chi no ha mai avuto bisogno degli occhi, raggiunta una certa età deve indossare un paio di lenti, soprattutto per leggere. Vederci poco può sembrare poca cosa ma rende più pericoloso anche solo spostarsi in casa perché non si vedono gli ostacoli e gli intralci che ci sono in mezzo, rischiando di cadere e farsi del male. Inoltre, si osserva un aumento di patologie, a iniziare dalla maculopatia che ha proprio una componente senile.

Riduzione dell’udito

Infine, con l’età si riduce anche l’udito, costringendo a indossare degli apparrecchi acustici che rendono la sordità senile meno grave ma non riescono comunque a risolverla del tutto.

Impostazioni privacy