Parcheggi di scambio nella Capitale: dove trovarli

Parcheggi di scambio nella Capitale: ecco tutti i parcheggi che possono essere sfruttati per usufruire dei mezzi pubblici.

Parcheggi chiusi
Parcheggi di scambio: dove e come sfruttarli (Corriereromano.it)

I parcheggi di scambio sono utili per utilizzare, al meglio, tutte le possibilità che offre una città. Un trasporto limitato, di quartiere o di zona, che ci permette di arrivare al punto di raccolta di tutti i cittadini e spostarsi con mezzi alternativi. Un modo intelligente per raccogliere utenza da canalizzare nel trasporto pubblico, così permettendo un sano sfruttamento della città e di tutti i suoi mezzi. Una realtà trasportistica e veicolare non unica, ma emulata nella nostra città, originaria della costruzione ferroviaria.

Parcheggi di scambio: ecco dove trovarli nella Capitale

Metropolitana
Sosta nei parcheggi di scambio: ecco dove trovarli (Corrieromano.it)

I parcheggi di scambio sono punti di raccolta per l’utenza che usa i mezzi pubblici. Aree di sosta dove è possibile lasciare la propria auto a tariffe agevolate e, in alcuni casi, anche gratuite. Una soluzione che permette ai cittadini di lasciare la propria auto per recarsi nelle zone più centrali della città, altrimenti maggiormente trafficate e di difficile sosta. Ma come sono distribuite i punti di scambio? Dove possiamo trovarli?

Tutti i parcheggi di scambio sono situati nelle fermate ferroviarie metropolitane, capolinea di bus urbani ed extraurbani e, soprattutto, sulle linee metro A, B e C. È possibile trovare parcheggi anche automatizzati con diverse modalità di pagamento e di esenzione per delle categorie specifiche. La posizione collegata alle linee della metro favorisce, in maniera strutturale, lo spostamento in punti estremi della città, permettendo di far confluire tutta l’utenza.

Metrebus parking: ecco tutti i parcheggi di scambio

La sosta nei parcheggi di scambio de3lla città, trovandosi negli scambi Atac, può essere gratuita. Questo equivale per tutti coloro che hanno a disposizione l’abbonamento Metrebus card. Sia gli abbonati mensili che annuali possono usufruire del Metrebus Parking, un contrassegno da esporre per poter sfruttare gratuitamente il parcheggio. Il contrassegno ha la stessa durata dell’abbonamento ed è possibile utilizzarlo fino ad esaurimento posti, esclusivamente nei parcheggi Atac. I parcheggi a tariffa non vincolata situati in particolari punti della città, soprattutto luoghi di attrazioni, differenziando le tariffe. Parliamo di parcheggi come quelli Auditorium, Partigiani, Metronio, Trieste e Trastevere.

Vediamo, quindi, quali sono i punti di scambio:
Anagnina, Anagnina A, C e B, Arco di Travertino, Battistini, Borghesiana, Cinecittà, Cipro, Fontana Candida, Giardinetti, Grotte Celoni, Jonio, La Celsa, La Giustiniana, La Storta, Labaro, Laurentina, Magliana, Montebello, Nuovo alario, Ostiense, Palmiro Togliatti, Pantano a Raso 1 e 2, Pantano Multipiano, Ponte Mammolo 1 e 2, Rebibbia, S. Maria del Soccorso, Saxa Rubra, Stazione Nomentana, Stazione S. Pietro, Stazione Tiburtina, Villa Bonelli, Vitinia.

Impostazioni privacy